Wagshot, Wix e Reardon
STATI UNITI
19.08.19 - 10:030
Aggiornamento : 10:28

Hanno fermato tre giovani sparatori prima che fosse troppo tardi

Si trovavano in tre Stati americani diversi ed erano armati fino ai denti e pronti ad agire. Uno di loro: «Voglio ammazzarne almeno 100»

NEW YORK - Tre giovani residenti in tre città e Stati diversi degli Usa, finiti in manette in quanto sospettati di stare preparando delle stragi con armi da fuoco. Si tratta di Brandon Wagshol (22 anni, Connecticut), Tristan Wix (25 anni, Florida)  e James Patrick Reardon (20 anni, Ohio).

Incastrato da un post su Facebook - Wagshol, conferma l'FBI, aveva svelato le sue tendenze omicide in un post su Facebook che ha allarmato la polizia locale. In casa sua gli agenti hanno trovato un'importante quantità di munizioni, armi, un giubbotto antiproiettile e dei piani per la costruzione di un fucile artigianale. Il 22enne, riporta la Cnn, apparirà davanti al giudice il prossimo 6 settembre.

«Voglio ammazzarne almeno 100» - Wix, è stato arrestato in un parcheggio di Daytona Beach dagli agenti dopo che questi ultimi erano stati allertati dalla sua fidanzata. Il ragazzo, infatti, le aveva inviato una serie di messaggini deliranti riguardo al suo desiderio di compiere una strage: «Ammazzarne 100 sarebbe un ottimo risultato», le aveva scritto, «non in una scuola però, è un bersaglio troppo debole, meglio una folla in lontananza, tipo 4 km o più. Voglio riuscire a fare il record per la persona uccisa più da lontano». In casa sua, la polizia ha trovato un fucile da caccia e 400 proiettili.

La comunità ebraica come bersaglio - Reardon, invece, aveva postato su un suo account Instagram un video con un uomo armato taggando il Centro ebraico della città di Youngstown e con la scritta: «La polizia ha identificato lo sparatore del Centro ebraico di Youngstown, è il nazionalista bianco Seamus O'Reardon», utilizzando un supposto soprannome gaelico per parlare di sé.

Sulla pagina in questione i diversi post antisemitici ed estremi hanno spinto le autorità al fermo e alla perquisizione che ha permesso il ritrovamento diverse armi a munizioni, conferma la Cnn.

 

Polizia di Norwalk
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
CINA
8 ore
Coronavirus: al momento non è un'emergenza globale
Lo ha deciso l'Organizzazione mondiale della sanità. Per ora non si contano contagi da uomo a uomo al di fuori della Cina
REGNO UNITO
10 ore
Per la Brexit c'è la firma della regina
L'accordo che il primo ministro Boris Johnson ha raggiunto con Bruxelles è diventato legge
ITALIA
12 ore
Ercolano, trovati i resti del cervello di una vittima dell’eruzione del 79 d.C.
L'eccezionale scoperta è stata pubblicata sul New England Journal of Medicine. I frammenti furono rinvenuti inizialmente negli anni '60
MONDO
14 ore
La Somalia è il paese più corrotto al mondo
Nella classifica si è piazzata all’ultimo posto su 180 nazioni. La Svizzera invece appena giù dal podio
ITALIA
15 ore
Prendeva a pugni persone a caso: arrestato senzatetto nato in Svizzera
Il 48enne è ritenuto colpevole di una serie di aggressioni avvenute a Milano negli ultimi anni
REGNO UNITO
17 ore
"Order!": l'ex "speaker" della Camera britannico accusato di mobbing
A puntare il dito contro di lui è un ex collega. Avrebbe vessato e umiliato il suo staff. Lui nega. A rischio il suo titolo nobiliare
CINA
19 ore
«Il misterioso coronavirus arriva da un serpente»
La tesi di un team di ricerca non fa l'unanimità nella comunità scientifica. Il picco dell'epidemia potrebbe arrivare a marzo
NUOVA ZELANDA
19 ore
Confermata la morte dei due dispersi a White Island
Il bilancio delle vittime dell'esplosione del vulcano Whakaari sale così a 20
AUSTRALIA
22 ore
Precipita aereo antincendio, tre morti
Le vittime sono cittadini statunitensi impegnati nelle operazioni di spegnimento dei roghi nel Nuovo Galles del Sud
CANADA
22 ore
Multa di 196,5 milioni di dollari a Volkswagen
Un tribunale di Toronto si è espresso contro il colosso automobilistico tedesco sul caso Dieselgate
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile