Le studentesse erano impegnate a costruire una strada in un paesino sperduto della provincia di Taroudant.
MAROCCO
07.08.19 - 21:020

Giovani volontarie belghe nel mirino degli islamisti: «Decapitatele»

Le ragazze sono state attaccate perché lavoravano in calzoncini. Un senatore: «Quando mai in Europa si lavora in costume da bagno?». Un maestro, poi arrestato: «Le loro teste andrebbero tagliate»

RABAT - Un gruppo di giovani volontarie belghe è finito nel mirino degli islamisti del Marocco perché «lavorano in calzoncini corti». Un maestro di scuola elementare ha invitato, dai social, a «decapitare le ragazze» e un senatore del Pjd - il Partito della Giustizia e dello sviluppo, il più conservatore e filoislamista - ha sollevato il caso in parlamento: «Quando mai in Europa si fanno lavori in costume da bagno?», si è chiesto.

Il maestro è stato arrestato, mentre il parlamentare ha presentato un'interrogazione al Ministro degli Interni, affinché esamini la documentazione e accerti la vera natura dell'iniziativa.

I fatti sono accaduti in un paesino sperduto della provincia di Taroudant, nel sud-est del Marocco, ma il caso è scoppiato sui social. Le ragazze, impegnate a costruire una strada, fanno parte di una associazione belga che si chiama Board e che da oltre 14 anni promuove progetti umanitari nel Paese nordafricano. Sono tutte studentesse, che hanno deciso di passare l'estate a fare volontariato.

Sotto il sole di questi giorni lavorano in pantaloncini e maglietta, postando su Facebook foto e filmati. Quanto basta per sollevare critiche. Il senatore Ali El Asri ha pubblicato un commento al vetriolo: «Ma quando mai in Europa si fanno lavori di costruzione in costume da bagno?», ha scritto. Poi, ha insistito: «Tutti sanno come in Europa il tema della sicurezza sul lavoro sia importante: i turisti non si possono avvicinare ai cantieri senza indossare elmetti, vestiti adatti e guanti». Nel villaggio vicino a Taroudant, ha spiegato ancora il senatore, non esiste il cambio d'abiti per l'estate, perché «è una zona rurale e conservatrice».

Il maestro elementare ha quindi commentato il post: «Hai proprio ragione, le loro teste dovrebbero essere tagliate in modo che nessuno osi sfidare gli insegnamenti della nostra religione». L'insegnante è stato denunciato per istigazione al terrorismo e arrestato. Il post è poi sparito nel giro di 24 ore, ma resta l'interrogazione al ministro. Le ragazze, intanto, sono rientrate in Belgio.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
4 ore
Vogliono estorcere denaro: si fingono dell'‘ndrangheta
I carabinieri hanno fermato cinque persone. La loro vittima è un albergatore del torinese
STATI UNITI
5 ore
Con Disney+ si entra nel vivo della guerra dello streaming
Dai film classici a quelli Pixar passando "Star Wars" e Marvel, il servizio offre un catalogo di spessore. E Netflix è sempre più sola
POLONIA / STATI UNITI
6 ore
Lager nazisti «attribuiti» alla Polonia: Varsavia e Netflix ai ferri corti
Alle autorità polacche non va proprio giù una mappa che compare nella nuova serie documentario "The Devil Next Door". Netflix: «Stiamo seguendo la questione»
FOTO
ITALIA
7 ore
Acqua alta a Venezia, allagata San Marco: «Sistema largamente insufficiente»
Danni alla basilica. L'allerta non è finita secondo il Centro Maree
TURCHIA
7 ore
Jihadista americano espulso resta "nella terra di nessuno"
È bloccato fra Grecia e Turchia, nella zona cuscinetto lunga pochi metri oltre il valico di frontiera di Pazarkule
CINA
9 ore
Spruzza soda caustica in asilo, 54 feriti
Due persone sono rimaste ferite gravemente, ma non risultano in pericolo di vita. Arrestato un 23enne
STATI UNITI
9 ore
Google: siti troppo lenti? Ecco il marchio della vergogna
La compagnia ha annunciato che il browser Chrome segnalerà la velocità dei siti visitati
FOTO
INDIA
10 ore
Torna l'incubo smog a Delhi
L'irrespirabile cappa che ricopre la città è «gravemente nociva per la salute»
REGNO UNITO
12 ore
Prima direttrice al Financial Times dopo 131 anni
Il giornale britannico, punto di riferimento della City, ha annunciato oggi la nomina di Roula Khalaf
STATI UNITI
13 ore
Temperature in picchiata: «Saranno infranti molti record»
Un fronte freddo si sta abbattendo su parte degli Stati Uniti
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile