keystone-sda.ch/ (ABED AL HASHLAMOUN)
È iniziata la demolizione da parte di Israele di 14 edifici palestinesi eretti nel rione di Zur Baher.
+ 1
ISRAELE
22.07.19 - 08:090
Aggiornamento : 09:15

Israele demolisce case arabe a Gerusalemme est

700 agenti sono stati incaricati di proteggere le operazioni, che si stanno svolgendo in un'atmosfera di tensione

TEL AVIV - Un'atmosfera di tensione si è creata oggi a Gerusalemme est con l'inizio della demolizione da parte di Israele di 14 edifici palestinesi eretti nel rione di Zur Baher, a ridosso della Barriera di separazione con le aree autonome palestinesi.

Secondo il ministro della sicurezza interna Gilad Erdan 700 agenti sono stati incaricati di proteggere le operazioni di demolizione, che sono state autorizzate dalla Corte Suprema. Per Israele si tratta di edifici costruiti illegalmente, che per la loro ubicazione rappresentano inoltre una minaccia alla sicurezza.

Da parte sua un dirigente dell'Olp, Saeb Erekat, ha accusato Israele di aver violato in modo grave con queste demolizioni la Convenzione di Ginevra. «Il loro unico scopo - ha affermato - è di difendere l'espansione degli insediamenti israeliani». Il governatore di Gerusalemme per conto dell'Autorità nazionale palestinese Adnan Gheit ha avvertito da parte sua che «l'occupazione si assumerà la responsabilità dei crimini compiuti».

L'Anp invoca la comunità internazionale - Un intervento internazionale immediato che fermi le demolizioni di case arabe in corso oggi a Zur Baher (Gerusalemme est) è stato invocato dal governatore di Betlemme, Kamel Hamid, citato dall'agenzia di stampa palestinese Wafa.

«Quanto avviene nel Wadi Hummus di Zur Baher - ha affermato - non è soltanto la demolizione di edifici, ma anche una rioccupazione israeliana di Aree A», ossia di zone assegnate all'Autonomia nazionale palestinese (Anp) nel contesto degli accordi di Oslo.

Le case in questione, scrive la agenzia di stampa Maan, sono state erette in zone autonome palestinesi e hanno ricevuto le necessarie autorizzazioni dall'Anp. Si trovano tuttavia sul versante israeliano della Barriera di separazione e sono dunque attigue all'area di Gerusalemme est. Secondo la stampa palestinese, demolendo le case Israele vuole creare in quella zona un 'cuscinetto' che si frapponga fra il tessuto urbano di Gerusalemme est e quello della vicina Betlemme.

keystone-sda.ch/STR (Mahmoud Illean)
Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
39 min

A Como l'outlet dove i commessi sono speciali

"For&From" ospiterà una dozzina di persone con disabilità che lavoreranno nello spazio di 270 metri quadrati, privo di barriere

UNIONE EUROPEA
1 ora

Brexit, i leader dell'Ue approvano l'accordo

Il dibattito tra i 27 è terminato con l'adozione delle conclusioni circolate

VIDEO
STATI UNITI
4 ore

Uomo privo di sensi sui binari, salvato all'arrivo del treno

È stato un poliziotto della Utah Highway a intervenire giusto in tempo. Per molti è stato un eroe

REGNO UNITO
5 ore

Brexit: le nuove regole speciali per l'Irlanda del Nord

Nella nuova intesa è stato riaperto il protocollo su Irlanda e Irlanda del Nord, inserendo «soluzioni legalmente operative»

FRANCIA
8 ore

Sì alle telecamere nascoste sul luogo di lavoro

Lo ha stabilito la Corte europea dei diritti umani nella sentenza definitiva emessa oggi

AGGIORNAMENTI
UNIONE EUROPEA
8 ore

Trovato l'accordo sulla Brexit. Sabato si vota

Lo hanno dichiarato Jean-Claude Juncker e Boris Johnson

VIDEO
REGNO UNITO
10 ore

Bloccano la metropolitana: pendolari attaccano i manifestanti

Continuano le proteste del gruppo Extinction Rebellion. Tensioni questa mattina a Londra

FOTO E VIDEO
SPAGNA
12 ore

Terza notte di fuoco in Catalogna: travolti due manifestanti

Il presidente Torra: «La protesta sia pacifica». Gli stessi leader separatisti catalani detenuti hanno preso le distanze dagli indipendentisti violenti

STATI UNITI
14 ore

Sandy Hook, un negazionista dovrà risarcire il padre di una delle vittime

Leonard Pozner aveva fatto causa a James Fetzer, che ha sostenuto in un libro che il massacro del 2012 non sia mai avvenuto

STATI UNITI
1 gior

FMI: «I tassi bassi sono un rischio per la stabilità finanziaria»

«Spingono gli investitori verso asset rischiosi e contribuiscono a far crescere la montagna di debito a rischio delle imprese»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile