Keystone
Il fratello di Emanuela Orlandi, Pietro (a sinistra), con l'avvocata Laura Sgro
+ 9
CITTÀ DEL VATICANO
11.07.19 - 11:060
Aggiornamento : 14:34

Caso Orlandi, aperte le due tombe: «Sono vuote»

Le operazioni si sono svolte al Cimitero Teutonico di Roma. Il Vaticano: «Nessun reperto umano»

CITTÀ DEL VATICANO - «Non ci sono sepolture e non ci sono ossa: le due tombe sono completamente vuote, è incredibile». Lo ha detto l'avvocata Laura Sgrò, legale della famiglia di Emanuela Orlandi, (la figlia di un dipendente del Vaticano sparita nel nulla il 22 giugno 1983) al termine delle operazioni di apertura delle due tombe nel cimitero Teutonico di Roma.

«Le operazioni si sono concluse: una tomba è in fase di chiusura per l'altra è stato disposto l'ordine che resti aperta ancora per qualche ora. L'unica certezza - sottolinea Sgrò lasciando la città del Vaticano con Pietro Orlando, fratello di Emanuela - è che non ci sia nessun cadavere sepolto in nessuna delle due tombe. Siamo tutti quanti rimasti meravigliati di questa cosa».

Il Vaticano conferma: esito delle ricerche negativo - Le operazioni si sono concluse alle ore 11.15 e l'esito negativo è stato confermato pure dal direttore della sala stampa vaticana Alessandro Gisotti.

«L'accurata ispezione sulla tomba della Principessa Sophie von Hohenlohe ha riportato alla luce - riferisce Gisotti - un ampio vano sotterraneo di circa 4 metri per 3,70, completamente vuoto. Successivamente si sono svolte le operazioni di apertura della seconda tomba-sarcofago, quella della Principessa Carlotta Federica di Mecklemburgo. Al suo interno non sono stati rinvenuti resti umani. I familiari delle due Principesse sono stati informati dell'esito delle ricerche».

A chiedere questa verifica era stata con un'istanza la famiglia di Emanuela Orlandi, dopo l'arrivo di una lettera anonima con l'indicazione della tomba dell'Angelo presente nel piccolo cimitero adiacente al confine con la Città del Vaticano, un'area soggetta ad extraterritorialità a favore della Santa Sede. «Cercate dove indica l'angelo», era riportato nel messaggio.

«Al termine delle operazioni, teniamo a ribadire che la Santa Sede ha sempre mostrato attenzione e vicinanza alla sofferenza della famiglia Orlandi e in particolare alla mamma di Emanuela. Attenzione dimostrata anche in questa occasione nell'accogliere la richiesta specifica della famiglia di fare verifiche nel Campo Santo Teutonico», osserva Gisotti.

«Credo che si dovrà andare avanti e spero in una collaborazione onesta. Finché non troverò Emanuela è mio dovere cercare la verità», afferma da parte sua Pietro Orlandi, fratello di Emanuela, scomparsa 36 anni fa.

Emanuela Orlandi, che oggi avrebbe cinquant'anni, scomparve verso le 19.00 del 22 giugno 1983, dopo essere uscita da una scuola di musica. La ragazza era la figlia quindicenne di un messo della prefettura della Casa pontificia ed era cittadina del Vaticano.

La vicenda si trasformò in un giallo internazionale che coinvolse in pieno il Vaticano: il presunto rapimento finì infatti per intrecciarsi anche con l'attentato di Mehmet Ali Agca contro Papa Wojtyla. Nel corso degli anni vi sono state varie ipotesi e segnalazioni, ma a tutt'oggi il caso Orlandi resta uno dei grandi misteri d'Italia.

keystone-sda.ch/STF (Andrew Medichini)
Guarda tutte le 13 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
50 min
Falsificavano il vino Doc, 5 persone finite in manette nel Pavese
Coinvolte diverse aziende vinicole e cantine sociali della zona che per la truffa si erano avvalsi di enologi di fiducia
ITALIA / THAILANDIA
59 min
Estradato dalla Thailandia l'italiano che truffò George Clooney
Il 57enne, tra le altre cose, aveva creato una linea di abbigliamento con il nome dell'attore
ITALIA
1 ora
1'000 euro di pensione al mese ma aveva 4 milioni nascosti in Svizzera
Il "tesoretto" di un operaio del Bresciano, accumulato tramite il genero imprenditore con precedenti, è stato confiscato dalla Guardia di Finanza
CINA
2 ore
Coronavirus: i morti sono 9, i casi 440
Le autorità cinesi hanno chiesto l'aiuto degli esperti dell'Organizzazione mondiale della sanità. Si segnala un caso anche a Macao
STATI UNITI
3 ore
Problemi agli airbag, Toyota richiama 3,4 milioni di auto
La maggior parte dei veicoli interessati si trova negli Usa
ARABIA SAUDITA
3 ore
«Il principe bin Salman hackerò il telefono di Jeff Bezos»
Sarebbe avvenuto cinque mesi prima dell'omicidio di Jamal Khashoggi, collaboratore del Washington Post - di proprietà del fondatore di Amazon
CINA
3 ore
L'Oriente con la mascherina torna a spaventare il mondo
Il coronavirus comparso a Wuhan, in Cina, risveglia la paura di un contagio globale. Era già successo con la Sars nel 2003, poi con la Mers, l'aviaria...
FOTO
SUDAN
4 ore
Malati e malnutriti, corsa contro il tempo per salvare 4 leoni
I grossi felini sono rinchiusi allo zoo di Khartum in pessime condizioni. Le loro ossa sporgono da sotto la pelle. Le foto sono diventate virali sui social
STATI UNITI
10 ore
Boom di abbonati Netflix con “The Witcher” e “The Irishman”
Negli ultimi tre mesi del 2019 il numero degli utenti iscritti al servizio di streaming è aumentato di 8,8 milioni di unità
STATI UNITI
11 ore
Uccide un coyote a mani nude per proteggere il figlio
L'animale aveva probabilmente già attaccato una donna poche ore prima
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile