BREAKING NEWS
Coronavirus, in Ticino altri 104 casi e dodici decessi
Depositphotos (ChamilleWhite)
Nel mondo si muore molto più per mano della criminalità che non per il terrorismo o per i conflitti armati.
MONDO
09.07.19 - 12:090

La criminalità organizzata uccide più di guerre e terrorismo

Il luogo più pericoloso in cui vivere è l'America centrale, regione dove il tasso di omicidi è di 62,1 ogni 100mila persone

NEW YORK - Nel mondo si muore molto più per mano della criminalità che non per il terrorismo o per i conflitti armati. Lo rileva un rapporto delle Nazioni Unite secondo cui nel 2017 sono state mezzo milione le vittime di omicidio e che il luogo più pericoloso in cui vivere è l'America centrale, regione dove il tasso di omicidi è di 62,1 ogni 100mila persone a fronte di una media mondiale del 6,1.

La percentuale sale in Africa e arriva al 13,0 ma ancor più negli Usa dove il tasso di omicidi è del 17,2.

Il rapporto rileva che un morto su cinque è da attribuire al crimine organizzato e sottolinea come nel mondo il femminicidio, assassinio commesso per la maggior parte dal partner o in famiglia, sia ancora «troppo frequentemente ignorato e sottostimato».

Infine l'Onu rileva che i luoghi più sicuri dove vivere si trovano in Asia, Europa e in Oceania con un tasso di omicidi che varia tra 2,3 e 3 ogni centomila abitanti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile