Keystone
STATI UNITI
08.06.19 - 19:070

«Ho strangolato 90 donne»

Gli investigatori per ora hanno confermato il legame con 60 omicidi. Sceglieva sempre lo stesso tipo di vittima: disadattate, vulnerabili e che vivevano per strada

LOS ANGELES - È probabilmente il serial killer più "prolifico" della storia americana: Samuel Little, 79 anni, detenuto in un carcere di massima sicurezza di Los Angeles, da anni rivendica di avere alle spalle oltre 90 omicidi compiuti tra il 1970 e il 2005 in 19 stati Usa, dall'Arizona alla California, dalla Florida al Texas. Mai nessuno come lui.

Gli investigatori per ora sono riusciti a legarlo all'assassinio di 60 donne: gli ultimi 5 casi accertati questa settimana in Ohio, per i quali lui si è già dichiarato colpevole.

Le vittime di Little hanno tutte lo stesso identikit: donne disadattate, vulnerabili, la cui vita era per strada, come la madre che lui stesso, originario della Georgia, ricorda col soprannome di 'lady of the night'. Il killer, una vita di espedienti, ai margini, andava a caccia di senza tetto, prostitute, tossicodipendenti e le finiva quasi sempre strangolandole, complice il buio della notte. Tra le carte processuali si legge anche che sceglieva le donne da "sacrificare" dal tipo di collo. A volte prima di soffocarle le rapiva e le portava in luoghi isolati.

È una ricostruzione difficile, minuziosa, che dura da decenni quella degli investigatori, con gli uomini dell'Fbi che stato per stato hanno messo a punto una mappa degli omicidi accertati e di quelli rivendicati da Little. Una mappa geografica che copre gran parte del paese e composta da tante caselle che si vanno riempiendo con i volti delle vittime man mano che un caso viene risolto. Sono molti quelli che resteranno senza soluzione, ma tanti cold case sono stati riaperti proprio grazie alla collaborazione dell'ergastolano, una cooperazione che forse gli è servita ad evitare la pena di morte. Intanto chi indaga continua a diffondere foto di donne scomparse e di cui non sia sa nulla da anni nella speranza che qualche testimone aiuti il lavoro di ricerca della verità.

Solo un altro serial killer è in grado di competere con Samuel Little, che venne arrestato nel 2012 a Louisville, in Kentucky: è Gary Leon Ridgway, 70 anni, originario dello Utah e soprannominato 'Green River Killer', all'ergastolo in un penitenziario dello stato di Washington per aver ucciso tra gli anni '80 e '90 ben 49 donne. Ma lui di omicidi ne ha confessati 71. Anche in questo caso le vittime finivano strangolate con l'uso delle mani o di legacci, ed erano persone fragili, vulnerabili, come prostitute e, in questo caso, anche alcune minorenni scappate di casa.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
37 min

Cadute le accuse di stupro per Cristiano Ronaldo

La procura di Las Vegas ha motivato la decisione con la mancanza di prove chiare

STATI UNITI
2 ore

Multa miliardaria in arrivo per Facebook

La Federal Trade Commission annuncerà nei prossimi giorni il maxi patteggiamento con una sanzione da 5 miliardi di dollari

FOTO
INDIA
4 ore

Chandrayaan 2: la sonda indiana dei record è in orbita e diretta verso la Luna

Dopo un lancio complicato è finalmente nello spazio e dovrebbe confermare l'India come potenza spaziale in un futuro che è sempre più fra le stelle

STATI UNITI
4 ore

«Huawei ha aiutato la Corea del Nord con la rete 3G»

Lo rivela il Washington Post. La violazione delle sanzioni a Pyongyang complicherebbe i rapporti tra Stati Uniti e Cina

STATI UNITI
6 ore

Tweet «offensivi» verso afroamericani e musulmani: Miss Michigan detronizzata

Ha violato le regole "di buon carattere" del concorso. La fan di Trump, però, si dice attaccata perché conservatrice

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile