keystone
UNGHERIA
06.06.19 - 21:430

Budapest: il capitano era già stato coinvolto in un incidente simile

Il 64enne è stato arrestato con l'accusa di aver causato rischi al traffico fluviale e di aver provocato un incidente mortale. Avrebbe inoltre cancellato i dati dal suo cellulare dopo l'incidente

BUDAPEST - Il capitano della nave da crociera svizzera che si è scontrata con un battello turistico sul Danubio a Budapest era già stato protagonista di un incidente simile ad aprile in Olanda. Lo riferiscono gli inquirenti secondo quanto riportato dalla Bbc.

Lo scorso 29 maggio la Viking Sigyn è finita contro il battello e lo ha fatta affondare causando la morte di 15 persone, tutti turisti sudcoreani. Tredici persone sono ancora date per disperse.

Il capitano, un ucraino di 64 anni, è stato arrestato con l'accusa di aver causato rischi al traffico fluviale e di aver provocato un incidente mortale. È anche accusato di aver cancellato dati dal suo cellulare subito dopo l'incidente.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, il primo aprile alla guida di un'altra nave dello stesso armatore si era scontrato con un'imbarcazione cargo mentre navigava da Anversa a Gand. In quel caso non ci furono vittime ma solo feriti lievi.

TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
6 ore

Nasconde l'Hiv e contagia quattro donne: morta l'ex compagna

L'uomo, da anni a conoscenza proprio stato, le consigliava di prendere degli integratori per risolvere i suoi malori

SVIZZERA
7 ore

La Banca dei regolamenti internazionali sta “torchiando” la criptovaluta di Facebook

Libra è in esame in questi giorni a Basilea per ottenere il nullaosta a procedere: «Rischi gravi, quindi l'asticella sarà alta»

FRANCIA
8 ore

L'ambiente diventa la prima preoccupazione dei francesi

Seguono l'avvenire del sistema sociale e il potere d'acquista. Lo rivela un'inchiesta Ipsos-Sopra-Steria

STATI UNITI
10 ore

L'attacco ai pozzi sauditi? Arrivava dall'Iran o dall'Iraq, lo dimostrerebbero delle foto

Le ha diffuse l'amministrazione statunitense. La sofisticatezza dell'offensiva supererebbero le capacità degli Houthi

ROMA
12 ore

Estorsioni e violenze, arrestati i capi ultrà della Juve

Le accuse nei confronti degli ultras sono estorsione aggravata, autoriciclaggio e violenza privata. Sono in corso anche decine di perquisizioni in diverse città italiane.

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile