SPAGNA
04.06.19 - 06:000

YouTuber condannato per gli Oreo al dentifricio

Il 21enne ReSet non potrà avere un account social per cinque anni. Secondo la giudice ha agito per «attirare l'attenzione malata dei suoi follower»

BARCELLONA - Una star spagnola di YouTube è stata condannata a 15 mesi di reclusione sospesi e a una multa di 20mila euro per aver dato da mangiare a un senzatetto dei biscotti Oreo, ai quali aveva sostituito la crema con del dentifricio. Inoltre, pena accessoria di una certa rilevanza nell'epoca di Internet, non potrà avere un proprio account social per cinque anni.

Si tratta del 21enne Kanghua Ren, più noto come ReSet: tra la Spagna e l'America Latina vantava oltre 1,1 milioni di follower. Nel 2017 mise in piedi una crudele presa in giro ai danni di un senzatetto di origine romena di Barcellona: prese i biscotti modificati, lo avvicinò, gli diede 20 euro e lo filmò mentre li mangiava. La burla si concluse con l'uomo che vomitava. «Forse sono andato un po' oltre» disse «ma guardate al lato positivo: l'ha aiutato ad avere i denti puliti. Non penso che li abbia mai lavati da quando è diventato povero».

Il video fece il giro della Rete e suscitò vasta indignazione: ReSet lo rimosse dopo alcuni giorni e diede 300 euro alla figlia del senzatetto nel tentativo di farla desistere dal denunciarlo.

La sentenza - Nella sua sentenza, visionata dal quotidiano spagnolo El País, la giudice Rosa Aragonés ha rilevato ReSet ha una propensione per i «comportamenti crudeli» ai danni di «vittime vulnerabili». Il giovane, a suo dire, ha agito per «attirare l'attenzione malata dei suoi follower» e per far schizzare verso l'alto le entrate pubblicitarie legate al suo canale. Così facendo, si è reso colpevole di violazione dell'integrità morale della vittima dello "scherzo". Aragonés ha concluso che ReSet ha «umiliato e molestato una persona più vecchia, vulnerabile e senza dimora, la cui vita era stata rovinata dall'alcolismo e dal vivere in strada».

ReSet, che era presente in aula, non è apparso particolarmente pentito: «Faccio cose per mettere su uno spettacolo. Alla gente piacciano le cose malate».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
1 ora
Colpo grosso in casa Ecclestone: bottino da 50 milioni
L'esclusiva villa londinese della figlia dello storico patron di Formula 1 è stata svaligiata lo scorso venerdì da tre topi d'appartamento. «Sono scioccata»
SCOZIA
2 ore
Battuta all'asta la bottiglia di whisky più grande del mondo
Alta circa un metro e mezzo, è stata venduta online per 15'000 sterline
STATI UNITI
5 ore
Dopo 43 anni il corpo di quella ragazza ha finalmente un nome
La giovane Judy Gifford era scomparsa nel 1976 all’età di 14 anni. Fu strangolata. Ora gli inquirenti cercano l’autore del delitto
REGNO UNITO
5 ore
La regina Elisabetta II potrebbe essere il tuo capo
La famiglia reale è in cerca di un nuovo responsabile dei social media. L'impiego a tempo pieno promette weekend liberi e pranzi gratuiti
ITALIA
16 ore
Le valanghe fanno tre morti
Tre distinti incidenti hanno avuto esito letale sulle Alpi italiane: in Sudtirolo, Valle d'Aosta e Piemonte
CINA
17 ore
Il 74% dei giovani fa acquisti di notte
Lo rivela un recente sondaggio del quotidiano China Youth Daily
SPAGNA
19 ore
Cop25 fallita, Greta: «La scienza è stata ignorata»
Anche il segretario generale dell'Onu ha espresso «delusione» per l'esito della conferenza sul clima. Il WWF: «I Paesi ricchi si sono sottratti alle loro responsabilità»
FILIPPINE
21 ore
Terremoto: una vittima confermata, è una bimba
La piccola è morta nella cittadina di Matanao a causa del crollo della sua abitazione
FOTO
FILIPPINE
1 gior
Terremoto nelle Filippine: i morti sono almeno 4
Dei quali un bimbo, diversi i crolli e molto panico fra la popolazione. Il bilancio è ancora in corso ed è destinato ad aggravarsi
ARGENTINA
1 gior
Buenos Aires, rapinato e ucciso davanti ad un hotel a cinque stelle
La vittima è un turista britannico. Anche il figlio è stato colpito ad una gamba e si trova ora in ospedale
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile