Deposit Photos
AUSTRALIA
31.05.19 - 12:330

Riconoscimento facciale contro i furbetti agli esami

La tecnologia è stata sperimentata con successo in alcune università australiane

SIDNEY - Alcune università australiane stanno sperimentando con successo una tecnologia di riconoscimento facciale per individuare gli studenti che pagano dei sostituti per sostenere i loro esami.

Due compagnie di tecnologia dell’informazione, NEC Australia e Genix Ventures, hanno sviluppato e introdotto un software che crea profili biometrici degli studenti e li confronta con foto prese durante gli esami. Il sistema può verificare le loro identità e monitorarli a mezzo webcam per assicurare che non vi siano sostituzioni di persona.

«È spesso difficile per gli esaminatori distinguere fra gli studenti guardando la foto di un documento e sapere se la persona che siede di fronte è la stessa», spiega il Ceo di Genix Ventures, Steve Godinho, al Sydney Morning Herald. «Uno studente può aver fatto crescere la barba e inoltre dei familiari stretti possono essere difficili da distinguere. La tecnologia del riconoscimento facciale può ovviare a tutto questo», aggiunge.

La tecnologia è già in uso negli esami del Cambridge Boxhill Language Assessment, che amministra esami di lingua inglese per professionisti stranieri che vogliono lavorare in Australia. È stata anche sperimentata su circa 100 studenti di un'istituzione terziaria di Melbourne che Godinho non ha identificato.

Nella sperimentazione un membro dello staff dell'università prendeva foto degli studenti che entravano nell'aula di esame e poi le confrontava con un software che le confrontava con foto acquisite al tempo dell'iscrizione. La tecnologia può anche essere usata in modalità remota a mezzo di webcam.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
45 min

Boeing 737 Max, la società sapeva

Una serie di sms tra dipendenti nel 2016 indica che la società era consapevole del rilevante problema del sistema di controllo automatico del volo

FOTO
SPAGNA
53 min

Le proteste serali fanno 89 feriti e 31 arresti

Tra le persone fermate e poi rilasciate anche un fotoreporter del quotidiano El Pais, «immobilizzato a terra da una mezza dozzina di agenti e portato in un furgone di polizia»

ITALIA
10 ore

La provocazione di Grillo: «E se togliessimo il voto agli anziani?»

Il fondatore del M5s scatena un pandemonio con la sua dichiarazione. Calderoli: «Nemmeno Erdogan». Salvini: «Togliamo il voto a lui»

SIRIA
12 ore

Fragile tregua in Siria, sul confine cadono ancora le bombe

Il cessate il fuoco concordato ieri da Turchia e Stati Uniti ha subito ripetute violazioni: i raid di Ankara non si fermano. Erdogan però nega: «Disinformazione»

AFGHANISTAN
13 ore

Strage in una moschea, almeno 62 morti

Alcune bombe sono scoppiate in un luogo di culto nella provincia di Nangarhar che era molto affollato per la tradizionale preghiera musulmana del venerdì. L'attentato non è ancora stato rivendicato

REGNO UNITO
16 ore

Dopo le vendite da record, Banksy apre un negozio online

I prezzi non sono esorbitanti, ma per potervi accedere bisogna rispondere ad alcune domande. Le risposte sono valutate dal comico Adam Bloom

FOTO E VIDEO
SPAZIO
17 ore

Prima passeggiata spaziale di sole donne: eccole

Le astronaute americane Christina Koch e Jessica Meir hanno lasciato la stazione orbitale per sostituire un elemento delle batterie guasto

VIDEO
ARGENTINA
19 ore

Malore in metropolitana, spinge una donna sui binari. Salva per un soffio

Tutti e due sono stati ricoverati. Fondamentale la reazione dei presenti che hanno fermato la metro in arrivo

ITALIA
20 ore

Bambino precipita nella tromba delle scale della scuola

Le condizioni del piccolo sono gravi. Avrebbe scavalcato la ringhiera e sarebbe poi caduto nel vuoto

BELGIO
21 ore

Puigdemont si consegna alle autorità belghe: «Resto a disposizione»

Si è presentato volontariamento in relazione al nuovo ordine di cattura internazionale della Corte suprema spagnola

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile