Deposit
POLONIA
27.05.19 - 06:000
Aggiornamento : 08:35

Pedofilia, un docu-film fa tremare la Polonia cattolica

In rete da alcuni giorni un documentario su presunti abusi sessuali perpetrati da sacerdoti cattolici ai danni di bambini negli ultimi decenni in Polonia

VARSAVIA - Ventuno milioni di visualizzazioni su YouTube per la pellicola: si intitola “Tell No One” (“Non dirlo a nessuno”) ed è stata messa a punto dal giornalista polacco Tomasz Sekielski.

Un docu-film che sta scioccando l’intera Polonia - profondamente religiosa e dove oltre il 90% della popolazione è cattolica -, così come il mondo intero.

La pellicola documenta gli incontri avvenuti ai giorni nostri tra le vittime - che hanno portato con sé una telecamera nascosta - e i presunti stupratori.

«Padre, volevo guardarti negli occhi e chiederti perché», così una delle vittime, Anna Misiewicz, confrontandosi con il parroco che l’avrebbe violentata a sette-otto anni. «Mi hai toccato dove non dovevi, nelle mie parti intime, segnando profondamente la mia vita». E il prelato, identificato come Jan A., che non è mai stato indagato, le risponde: «Non avrei mai dovuto toccarti o baciarti. È stato il diavolo a farmelo fare...».

Ora è stata aperta indagine sui presunti crimini descritti nel film.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
50 min

Prima vittima dello "svapo"

Morto l'americano che aveva contratto una malattia respiratoria legata all'uso delle sigarette elettroniche

ITALIA
1 ora

Disinnesco di una bomba, evacuate 36mila persone

L'ordigno risale alla seconda guerra mondiale ed è stato rinvenuto in un terreno agricolo

ITALIA
5 ore

È morto Carlo Delle Piane, aveva 83 anni

L'attore si è spento a Roma. Aveva da poco festeggiato i 70 anni di carriera

GERMANIA
16 ore

Il bimbo ci è ricascato, ma stavolta ha tamponato un tir in sosta

Il ragazzino di 8 anni è scoppiato in lacrime e ha finito per insultare i poliziotti quando lo hanno messo sull'auto di pattuglia. Ora potrebbero intervenire i servizi sociali

ITALIA
18 ore

"Se non puoi sedurla, sedala". La t-shirt che inguaia il vicesindaco

Loris Corradi l'ha sfoggiata domenica scorsa, salendo sul palco della sagra del paese di Roveré Veronese, per l'estrazione della lotteria

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile