Keystone
COREA DEL NORD / GIAPPONE
04.05.19 - 08:240
Aggiornamento : 10:50

Raffica di proiettili verso il Mar del Giappone

I colpi sparati dalla Corea del Nord sono partiti dalla città costiera di Wonsan e hanno coperto una distanza di 70-200 km

PECHINO - La Corea del Nord ha sparato nella notte «una raffica di proiettili» in direzione del mar del Giappone: lo riferisce il Comando di stato maggiore congiunto sudcoreano, secondo cui i colpi sono partiti dalla città costiera di Wonsan alle 9.06 (02.06 in Svizzera).

Le autorità di Seul e Usa, riporta l'agenzia Yonhap, «stanno analizzando i dettagli». La Casa Bianca ha fatto sapere di essere a conoscenza delle azioni della Corea del Nord, «continueremo a monitorare», afferma la portavoce della Casa Bianca, Sarah Huckabee Sanders.

Il Comando di stato maggiore aveva inizialmente parlato di «un missile a corto raggio» e poi di più vettori balistici. La correzione dei fatti lascia supporre che non siano stati sparati missili, ma utilizzati lanciatori multipli di razzi.

«Quello che ha la Corea del Nord ha lanciato oggi non è un missile balistico», ha chiarito una fonte militare citata dalla Yonhap. I proiettili avrebbero coperto la distanza di 70-200 km finendo nelle acque del mar del Giappone.

Le autorità americane e sudcoreane stanno analizzando la vicenda sia sui proiettili sia sugli scopi del lancio. «I nostri militari seguono le mosse del Nord, tenendo la postura di piena reattività in coordinamento con gli Usa», ha notato il Comando.

La nuova azione di Pyongyang cade nel mezzo dello stallo dei negoziati tra Usa e Nord sulla denuclearizzazione, dopo il fallimento del summit di Hanoi tra il leader nordcoreano Kim Jong-un e il presidente statunitense Donald Trump.

Lo scorso mese il Nord ha testato «una nuova arma tattica guidata» che, secondo la lettura di Seul, sarebbe dedicata al combattimento terrestre. L'ultimo test di missile balistico è di novembre 2017: il Hwasong-15, vettore intercontinentale.

Questa volta, invece, è più probabile siano stati utilizzati proiettili sparati da lanciatori multipli da 300 mm, nell'ambito di un'esercitazione di artiglieria.

Vertice sicurezza - La presidenza sudcoreana ha deciso la convocazione d'urgenza della riunione dei massimi responsabili sulla sicurezza in risposta alla raffica di proiettili sparata questa mattina dalla Corea del Nord dalla città costiera di Wonsan verso il mar del Giappone.

Chung Eui-yong, direttore dell'Ufficio sulla sicurezza nazionale, ha presieduto il meeting, al quale hanno partecipato tra gli altri il ministro della Difesa, Jeong Kyeong-doo, e il capo dell'Intelligence (Nis), Suh Hoon.

L'impegno concordato è «di seguire con attenzione l'attuale situazione e di scambiare informazioni da vicino con la parte Usa», ha sintetizzato a fine vertice, il portavoce presidenziale Ko Min-jung, secondo quanto ha riportato l'agenzia Yonhap.

Nel frattempo, il segretario di Stato americano Mike Pompeo ha avuto due colloqui telefonici coi ministri degli Esteri di Tokyo e Seul, rispettivamente Taro Kono e Kang Kyung-wha, concordando sulla necessità di continuare a lavorare a stretto contatto per affrontare al meglio la situazione.


 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
1 ora

Spray al peperoncino in discoteca, due intossicati e due contusi

È successo la notte scorsa all'interno del noto locale milanese "Hollywood"

FOTO
ALBANIA
3 ore

Terremoto in Albania, oltre 400 case danneggiate e 100 feriti

I danni maggiori si sono verificati principalmente a Tirana e Durazzo. Nelle due città sono stati allestiti alcuni centri di accoglienza

FOTO
ALBANIA
15 ore

Si aggrava il bilancio del sisma, almeno 60 i feriti

Nei villaggi tra Tirana e Durazzo ci sono abitazioni crollate. Vetrine di negozi rotti, crepe in numerosissimi appartamenti e mattoni e calce staccate dalla facciate degli edifici

FOTO
STATI UNITI
17 ore

Terrore in volo: l'aereo perde quasi 10'000 metri di quota

La Delta, ricordando che nessuno è rimasto ferito e che tutto è stato compiuto in sicurezza, ha dichiarato che le mascherine per l'ossigeno sono state rilasciate

FOTO
FRANCIA
19 ore

La marcia per il clima degenera, Greenpeace lascia il corteo

Sono visibili incendi a boulevard Saint-Michel, danneggiati negozi, banche, agenzie di assicurazione e immobiliari

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile