KEYSTONE/EPA (HOMEM GOUVEIA)
PORTOGALLO 
18.04.19 - 20:530
Aggiornamento : 19.04.19 - 10:20

«Il bus viaggiava sempre più velocemente»

Parlano due passeggeri sopravvissuti al terribile incidente di Madeira. Sempre più plausibile la teoria del guasto meccanico

SANTA CRUZ -  A quasi 24 ore dal tragico incidente di Madeira, nel quale hanno perso la vita 29 persone in seguito allo schianto di un bus turistico, parlano due passeggeri sopravvissuti. 

Le loro sono sostanzialmente conferme di quanto emerso fino ad ora, ovvero che all'origine dell'incidente ci possa essere un guasto ai freni del veicolo: «All'improvviso l'autobus si è schiantato contro un muro. Viaggiava sempre più velocemente». Uno dei due aggiunge: «Io e mio marito ci siamo comportati come se fossimo su un aereo, ci siamo rannicchiati come bambini. È stata la nostra fortuna».

I coniugi sono comunque dovuti andare in ospedale, ma sono stati dimessi in fretta: «Ho solo dolore al collo e mio marito si è rotto una costola. Ma queste sono piccole cose. Siamo sopravvissuti. Molti non sanno nemmeno se la moglie o il marito sono ancora vivi».

Tutte tedesche le vittime - Sono intanto state corrette le informazioni circa il sesso delle vittime: 17 uomini e 12 donne tra i 40 e i 60 anni (e non 18 uomini e 11 donne come precedentemente detto). Tutte erano di nazionalità tedesca, come confermato dalle autorità portoghesi. 28 sono invece i superstiti (26 turisti tedeschi più l'autista e la guida portoghesi).

Merkel: «Dolore e shock» - La cancelliera tedesca Angela Merkel ha espresso «dolore e shock» per quanto successo. In una nota ha sottolineato la »sincera vicinanza a tutte le famiglie che hanno perso i loro cari in questa tragedia», augurandosi che i sopravvissuti e i loro cari possano rapidamente riprendersi dalle ferite fisiche e psicologiche. Merkel ha quindi ringraziato i servizi di soccorso portoghesi «che hanno lavorato in condizioni difficili». 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
3 ore
L'altra faccia del Regno Unito, proteste contro Johnson
Diverse centinaia di persone hanno espresso il loro disappunto a Londra e a Glasgow. Tensioni anche con la Polizia
CINA / STATI UNITI
7 ore
L'accordo prevede una rimozione «graduale» dei dazi
La fase uno dell'accordo tra Cina e Stati Uniti ha congelato i dazi che avrebbero dovuto scattare il 15 dicembre. Trump: «Inizieremo immediatamente le trattative per la fase due»
STATI UNITI
8 ore
La Commissione della Camera dice sì all'Impeachment di Trump
Il presidente è ritenuto responsabile di abuso di potere e ostruzione al Congresso
STATI UNITI
9 ore
Apple punta sulle foto, compra Spectral Edge
L'azienda ha sviluppato una tecnologia di fotografia computazionale in grado di fondere i dati catturati da un normale obiettivo con quelli raccolti da un sensore a infrarossi
ITALIA
10 ore
Danni milionari alla Basilica di San Marco
L'acqua alta che ha colpito Venezia il mese scorso ha lasciato segni indelebili sullo storico monumento
RUSSIA
11 ore
Fermati cinque terroristi dell'Isis: pianificavano attentati
Le forze dell'ordine hanno arrestato due cittadini russi e tre persone originarie dei Paesi dell'Asia centrale
FRANCIA
13 ore
Minaccia gli agenti con il coltello: neutralizzato
L'uomo, che ha colpito nel quartiere della Défense, è deceduto sotto i colpi dei poliziotti
RUSSIA
14 ore
Aggredite perché si tenevano per mano
Quattro ragazze sono state assalite nel centro di San Pietroburgo da un gruppo di giovani nazionalisti. L'attacco ha una chiara matrice omofoba
ITALIA
17 ore
'Ndrangheta: decapitati i vertici delle cosche di Cosenza
Lunghissima la lista dei reati di cui sono accusati i 18 soggetti arrestati
GERMANIA
19 ore
Zalando & co.: proposta una tassa sui resi gratuiti
Oggi i clienti ordinano, provano a casa e rispediscono quello che non va. Un problema, anche per l'ambiente. Un'équipe di ricercatori tedeschi suggerisce delle contromisure
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile