Keystone
LIBIA
07.04.19 - 17:430
Aggiornamento : 08.04.19 - 18:47

I miliziani filo-Sarraj: «L'aeroporto di Tripoli è nostro»

Sebbene inattiva la struttura ha una grande importanza strategica

IL CAIRO - Le milizie filo-Sarraj sostengono di aver ripreso il controllo dell'aeroporto internazionale di Tripoli, quello chiuso dal 2014 e situato a sud della capitale, che era stato preso o almeno "infiltrato" per due volte da uomini dell'Esercito nazionale libico del generale Khalifa Haftar.

L'affermazione è contenuta in un resoconto di dichiarazioni del nuovo portavoce delle Forze del Governo di accordo nazionale, colonnello Mohamad Gnounou, postate sulla pagina Facebook dell'ufficio stampa dell'esecutivo.

«Queste forze all'attacco sono state respinte e obbligate ad arretrare: la Porta 27 a ovest di Tripoli, l'aeroporto e Wadi al Rabie, a sud» della capitale, «sono state liberate e sono sotto controllo», si afferma nel testo che sintetizza le dichiarazioni del portavoce anche a proposito di un altro obbiettivo (il posto di blocco a 27 km dalla città) che le forze di Haftar sostenevano di aver conquistato.

L'aeroporto, inattivo ma che rappresenta un obbiettivo strategico a causa delle sue piste sempre riattivabili per voli militari, era stato preso dalle milizie di Haftar venerdì ma già il giorno dopo il ministro dell'Interno del Governo di accordo nazionale, Fathi Bashagha, aveva potuto annunciarne la riconquista.

L'ufficio stampa militare dell'Esercito nazionale libico di cui Haftar è comandante generale però aveva smentito mostrando foto di suoi miliziani trionfanti sotto l'arco di ingresso dello scalo chiusi dopo gli scontri della guerra civile libica di cinque anni.

Da Misurata una fonte ha spiegato che la smentita era basata su una breve "infiltrazione" di combattenti e non su una presa di controllo complessiva dello scalo: "poche ore dopo li hanno fatti uscire", ha riferito.

«La loro guerra è fare le foto», ha ironizzato la fonte ricordando che anche l'allora leader Muammar Gheddafi «faceva foto a Misurata nel 2011», l'anno della sua caduta e uccisione.

«Ignorato il cessate il fuoco umanitario» - Non è stata rispettata la tregua umanitaria di due ore chiesta per questo pomeriggio dall'Unsmil, la missione di supporto dell'Onu in Libia, per evacuare feriti e civili da quattro zone dove ci sono combattimenti a sud di Tripoli.

Lo riferisce la Mezzaluna rossa come scrive un tweet di Al Hadath, tv della rete Al Arabiya. "Le parti che si stanno scontrando non hanno rispettato la tregua chiesta dalle Nazioni Unite", scrive il tweet.

Scontri a sud dell'aeroporto internazionale - Scontri a sud dell'aeroporto l'aeroporto internazionale di Tripoli, quello chiuso dal 2014 e situato 25 km a sud della capitale, vengono segnalati da una fonte informata di Misurata, la potente città libica che ha inviato forze a sostegno del premier Fayez al-Sarraj.

«Le milizie di Haftar sono state cacciate dall'aeroporto e adesso gli scontri avvengono dopo, a sud dello scalo», ha detto la fonte che preferisce rimanere anonima.

La presa dello strategico aeroporto da parte della coalizione di milizie che appoggia al-Sarraj era stato ribadito ieri dal suo portavoce militare in contrasto con dichiarazioni analoghe di quello dell'Esercito nazionale libico di cui Khalifa Haftar è comandante generale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
CROAZIA / BOSNIA
54 min
Il caso dei due giocatori di ping pong estradati (per sbaglio) in Bosnia
Una vicenda assurda, quella che ha coinvolto due 18enni nigeriani
STATI UNITI
10 ore
Vendere una banana scotchata al muro per 120'000 dollari
E dopo quella, pure una seconda. Lo ha fatto l'artista e provocatore Maurizio Cattelan ad Art Basel Miami
FOTO
FRANCIA
14 ore
Black bloc, lacrimogeni e cassonetti in fiamme: a Parigi è il caos
Cresce la tensione a margine del corteo contro la riforma delle pensioni voluta da Macron. Ma il presidente sembra voler andare dritto per la propria strada: «Sono calmo e determinato». 87 i fermi
STATI UNITI
15 ore
Donald Trump sarà messo in stato di accusa
La speaker della Camera Nancy Pelosi ha dato il via alla redazione degli articoli di impeachment: «È in gioco la nostra democrazia. Non ci lascia altra scelta»
STATI UNITI
15 ore
Biden posta il video del vertice Nato: «Il mondo ride di Trump»
Nel filmato diversi leader parlano male del presidente statunitense
STATI UNITI
17 ore
Negli Stati Uniti è boom di "carne vegetale"
Il trend interessa soprattutto i millennial. I produttori di carne (vera) contrattaccano
MONDO
18 ore
I nuovi utenti di Instagram dovranno dichiarare la loro età
«Questi cambiamenti rappresentano un passo in avanti nello sforzo di tutelare i più giovani» comunicano dalla piattaforma social
TURCHIA
20 ore
«Volevo uccidere qualcuno»: era appena evaso
Ha confessato l'assassino della 20enne uccisa due giorni fa
MONDO
20 ore
Il novembre 2019 è stato il più caldo mai registrato
Temperature estremamente miti sono state osservate specialmente nella Siberia orientale, Alaska e Groenlandia
FOTO
POLONIA
20 ore
Esplosione dopo una fuga di gas, otto morti
I corpi dei dispersi sono stati ritrovati
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile