Keystone
FRANCIA
25.03.19 - 16:280

I musulmani francesi denunciano Fb e Youtube: «Non hanno bloccato il video della strage»

Si tratta del filmato girato dal terrorista di estrema destra che ha ucciso 50 persone di religione musulmana in due moschee di Christchurch

PARIGI - Il Consiglio francese del culto musulmano (Cfcm) ha annunciato oggi che denuncerà Facebook e Youtube per aver diffuso il video degli attentati del 15 marzo scorso a Christchurch, in Nuova Zelanda. Il Cfcm contesta, tra l'altro, la «diffusione di un messaggio di carattere violento che incita al terrorismo o che arreca un grave oltraggio alla dignità umana».

Venerdì 15 marzo, un terrorista di estrema destra ha ucciso 50 persone di religione musulmana in due moschee di Christchurch, filmando il massacro in diretta su Facebook. L'esposto del Cfcm contro le piattaforme francesi di Facebook e Youtube è stata presentata alla procura della Repubblica di Parigi.
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
1 ora

Area 51, è il giorno dell'invasione

L'evento-scherzo è stato annullato, ma qualcuno ci andrà. Su Facebook Matty Roberts aveva scritto: «Se corriamo come Naruto possiamo muoverci più velocemente delle loro pallottole»

AUSTRALIA
2 ore

È Muhannad Al Nadaf il primo ad aggiudicarsi l'iPhone 11 Pro Max

Il 21enne si è messo in coda alla 3 del mattino davanti all'Apple Store di Sydney. È il quinto anno che rincorre il traguardo

RUSSIA
2 ore

Ha la cover rosa, l'università gli monitora i social: «Sei gay»

L'ateneo statale di economia: «Controlliamo il carattere morale dei nostri studenti. Avere la ragazza non vuol dire non essere omosessuali»

BRASILE
4 ore

San Paolo, 14enne accoltella un insegnante

L'adolescente ha colpito il professore in un corridoio durante l'orario delle lezioni

PARIGI
6 ore

Si paga 50 cent pure per una fetta di limone. È polemica

Oltre al pagamento dell'acqua una turista ha dovuto pagare pure per le fettine di limone. Indignazione in rete.

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile