Keystone
Si profila l'ergastolo in isolamento per Tarrant.
NUOVA ZELANDA
22.03.19 - 14:020
Aggiornamento : 15:00

Isolamento a vita per Tarrant?

L'autore della strage delle moschee di Christchurch non uscirà probabilmente più di prigione. Intanto le organizzazioni islamiche propongono di definire il 15 marzo come giorno anti-islamofobia

WELLINGTON - L'autore della strage delle moschee di Christchurch, Brenton Tarrant, potrebbe passare il resto della vita in isolamento in carcere. Lo ha detto il ministro degli Esteri e vicepremier neozelandese Winston Peters alla riunione straordinaria dell'Organizzazione della cooperazione islamica a Istanbul. «Le famiglie dei caduti avranno giustizia», ha detto, lanciando un appello alla solidarietà internazionale per sradicare le «ideologie d'odio».

Una giornata contro l'islamofobia - L'Organizzazione della cooperazione islamica (Oic) «invita le Nazioni Unite e le altre organizzazioni internazionali e regionali a definire il 15 marzo, il giorno in cui questo orrendo atto di terrorismo» contro le moschee in Nuova Zelanda «è stato perpetrato, come Giornata internazionale della solidarietà contro l'islamofobia». È l'appello contenuto nel comunicato finale del vertice straordinario dell'Oic di oggi a Istanbul, convocato dalla Turchia come presidente di turno a una settimana dalla strage di Christchurch. I Paesi musulmani chiedono inoltre che il segretario generale dell'Organizzazione delle Nazioni Unite «convochi una sessione speciale dell'Assemblea generale dell'Onu per dichiarare l'islamofobia una forma di razzismo e nominare un inviato speciale incaricato di monitorarla e combatterla», oltre a introdurre misure per contrastare il fenomeno sulle «piattaforme dei social media».

Velo per solidarietà - Molte donne, anche non musulmane, a partire dalla premier neozelandese Jacinda Ardern, oggi a Christchurch hanno scelto di indossare il velo islamico in segno di solidarietà con le vittime delle due moschee e con i musulmani di tutto il mondo. L'iniziativa, lanciata da una campagna sui social network, ha avuto un certo successo. Molte donne non musulmane si sono presentate alla commemorazione di Hagley Park, vicino alla moschea Al Noor, dove si teneva la preghiera trasmessa in diretta.


 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
31 min
Trump pensa allo stop dei rientri anche per gli statunitensi
Anche i cittadini americani, che finora non erano toccati dalle restrizioni, rischiano di rimanere bloccati all'estero
NORVEGIA
1 ora
In aeroporto con un tanga al posto della mascherina: John McAfee nei guai
Dopo un fermo di 14 ore il 74enne è stato rimesso in libertà
FRANCIA
4 ore
Panico a Cannes per una sparatoria (che non c'è stata)
Sono almeno 44 le persone che hanno avuto bisogno di cure ospedaliere
STATI UNITI
6 ore
David Marcus, da Ginevra ai servizi finanziari di Facebook
Il gruppo si occuperà di tutti gli strumenti relativi ai pagamenti che la compagnia sta sviluppando
NUOVA ZELANDA
6 ore
Quattro contagi dopo 102 giorni senza: «Restate a casa»
In Nuova Zelanda scatta l'allerta 2. Tutto chiuso a Auckland. La premier: «Comportatevi come se aveste il Covid».
RUSSIA
7 ore
Putin annuncia: «Abbiamo registrato un vaccino per il coronavirus»
Al momento mancano conferme scientifiche indipendenti.
COREA DEL NORD
8 ore
Pyongyang, il silenzio sul presunto paziente zero
La Corea del Nord è ufficialmente ancora libera dal coronavirus. La città di Kaesong resta però in quarantena
GERMANIA
9 ore
Il coronavirus spinge Zalando
Il primo semestre 2020 si chiude con 34 milioni di clienti: +20,4% rispetto all'anno precedente
STATI UNITI
11 ore
Tim Cook entra nel club dei miliardari
Apple corre in borsa, e l'amministratore delegato ci guadagna
FOTO
STATI UNITI
11 ore
Una sparatoria interrompe Trump
Il presidente Usa è stato "prelevato" dai servizi segreti durante una conferenza stampa
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile