KEYSTONE/AP (Mark Baker)
Un violento attacco in due moschee è avvenuto venerdì pomeriggio a Christchurch, in Nuova Zelanda
+ 6
NUOVA ZELANDA
15.03.19 - 06:180
Aggiornamento : 09:33

Sparatoria in due moschee, almeno 49 morti

Il bilancio è destinato ad aumentare. Tre le persone fermate, tra cui un australiano. Sulle loro auto sono state trovati degli esplosivi

CHRISTCHURCH - Almeno 49 persone sono state uccise nelle sparatorie avvenute in due moschee di Christchurch, città neozelandese. L’attacco è avvenuto durante la preghiera del venerdì, attorno alle 13.45 locali, ha dichiarato la polizia. Una ventina i feriti, tutti in gravi condizioni. 

Arresti - Le forze dell’ordine parlano già di tre persone fermate. E fanno sapere che l’esercito è intervenuto per disinnescare delle bombe trovate sui veicoli dei sospettati.

«Le sparatorie sono avvenute in due moschee: la prima si trova sulla Deans Avenue, mentre la seconda sulla Linwood Avenue» ha dichiarato il commissario Mike Bush. La polizia ha chiesto inoltre ai fedeli di evitare le moschee di tutta la Nuova Zelanda, almeno nella giornata di venerdì.

Video e manifesto online - L'autore degli attacchi ha ripreso la strage in diretta streaming. Il video, pubblicato su Facebook, è durato 17 minuti ed è poi stato rimosso dal social network, ha spiegato la responsabile dei contenuti di Facebook Australia-New Zealand, Mia Garlick.

Poche ore prima dell'attentato sui social network era stato postato un manifesto contro gli immigrati e i musulmani. Comunicato poi bloccato dalla rete. 

«È terrorismo» - La premier neozelandese Jacinda Ardern ha confermato il numero di morti, e ha detto che la strage compiuta oggi in due moschee della città neozelandese di Christchurch è stata frutto di un «attacco terroristico»: lo riporta il sito del quotidiano neozelandese New Zealand Herald. 

Ardern, che ha parlato di situazione «senza precedenti».

Autore della strage - L'autore della strage si chiama Brenton Tarrant ed è un australiano bianco di 28 anni: lo ha reso noto la polizia australiana.

Secondo l'emittente tv australiana Nine News Sydney, l'uomo è originario dello Stato del Nuovo Galles del Sud, sulla costa orientale del Paese.

Le due mitragliatrici usate dall'autore della strage erano coperte con scritte in inchiostro bianco che facevano riferimento ad antiche battaglie e più recenti attacchi contro le comunità musulmane.

Tra queste, una riportava anche il nome 'Luca Traini', l'estremista di destra italiano autore dell'attacco contro migranti compiuto l'anno scorso a Macerata. Lo riporta il sito australiano News.com.au.

KEYSTONE/EPA (Martin Hunter)
Guarda tutte le 10 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report