Keystone
ETIOPIA
13.03.19 - 21:210

Boeing, ora è a terra l'intera flotta 737 Max

Il colosso aeronautico di Seattle ha ribadito la sua piena fiducia nel modello

ADDIS ABEBA - Lo shock del disastro aereo in Etiopia si riverbera come un'onda d'urto in tutto il globo e alla fine la stessa Boeing, dopo gli enti aeronautici e compagnie aeree di mezzo mondo, ultimi stasera gli Stati Uniti di Donald Trump, ha deciso di mettere a terra l'intera flotta di 737 Max.

Il colosso aeronautico di Seattle, preceduto proprio da un tweet di Trump, ha ribadito la sua piena fiducia nel modello, ma ha annunciato di aver raccomandato, «per abbondanza di precauzione e per rassicurare il pubblico, alla Federal Aviation Administration (FAA), la temporanea sospensione dell'intera flotta di 371 velivoli 737 Max».

«Boeing è un'azienda straordinaria e sta lavorando duro», aveva twittato poco prima Trump annunciando il fermo dei 737 Max anche in America e facendo perdere un nuovo 2,49% al titolo Boeing dopo il crollo di ieri in Borsa.

Ma il sospetto che si addensa sul modernissimo velivolo e sul suo software di volo incriminato è per ora un nodo duro da sciogliere. L'Etiopia, che sta faticosamente cercando di recuperare dignitosamente i resti delle vittime ridotti a frammenti umani, ha deciso di spedire in Germania le due scatole nere malamente danneggiate perché non in grado di analizzarle. Ma l'ente federale per la sicurezza del volo tedesca ha confessato di aver declinato la richiesta, perché non in possesso del software necessario a decifrarle.

Proprio dall'analisi delle scatole nere ci si attende chiarezza sui sospetti che al momento gravano sul primo costruttore aerospaziale del mondo, e in particolare sul sistema di guida automatico, dopo l'incidente, apparentemente analogo, di cinque mesi fa alla Lion Air, con un 737 Max precipitato anch'esso pochi minuti dopo il decollo con 189 persone a bordo.

Alla già lunga lista di Paesi e compagnie che avevano messo a terra o chiuso gli spazi aerei ai 737 Max 8, fra i quali l'Unione europea, si sono aggiunti oggi, fra gli altri, il Canada, la Turchia, gli Emirati arabi, la Nuova Zelanda e il Libano, mentre le Indonesian Airlines ha sospeso l'acquisto dei 737 e la compagnia low cost Norwegian ha deciso di chiedere i danni.

«In aggiunta all'addestramento di base per i velivoli del tipo 737, i nostri piloti hanno avuto un supplemento di addestramento sul modello Max», ha spiegato in conferenza stampa l'amministratore delegato della Ethiopian Airlines, Tewolde Gebremariam. «Dopo il disastro della Lion, la questione è stata posta, e Boeing ha inviato ulteriori istruzioni che riteneva che i piloti dovessero conoscere e che riguardavano i comportamenti da tenere in questo particolare tipo di aereo: informazioni che sono state fatte proprie dai nostri piloti e inseriti nei loro manuali».

Ma l'Independent rivela due casi, entrambi segnalati in circostanze anonime alla Nasa, di aerei che hanno iniziato a perdere violentemente quota subito dopo l'avvio del pilota automatico, in un caso «con il muso all'ingiù». Una scatola nera ha registrato un pilota che gridava «Non cadere! Non cadere!», prima di disattivare l'autopilota.

Sul luogo del disastro vicino ad Addis Abeba, diventato meta di un triste pellegrinaggio dei cari delle 157 vittime, non è stato rinvenuto nemmeno un cadavere. Ai familiari non potrà essere affidato alcun resto da compiangere: l'aereo «è interamente sprofondato nel terreno. Purtroppo abbiamo ritrovato solo piccoli brandelli», ha detto il Ceo di Ethiopian Airlines.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
IRAN
39 min
«Incidente» in uno degli impianti nucleari iraniani
L'Organizzazione dell'energia atomica iraniana ha dichiarato che non ci sono preoccupazioni di contaminazione
EMIRATI ARABI UNITI
1 ora
Emirates ha evaso 650mila richieste di rimborso
Il tempo medio per elaborare una richiesta si è abbassato da 90 a 60 giorni
MONGOLIA
2 ore
"Peste delle marmotte", regione della Mongolia in quarantena
Due persone sono morte dopo aver contratto la "peste nera", legata al consumo di carne di marmotta
RUSSIA / UNIONE EUROPEA
4 ore
L'Ue chiede che s'indaghi sulle presunte irregolarità del referendum
Per il Cremlino, invece, è stato «un trionfo» per Putin
AUSTRALIA
4 ore
Sesso negli hotel di quarantena e nuovo focolaio?
Il caso in alcune strutture di Melbourne destinate ai viaggiatori di ritorno. Le autorità indagano
FOTO / VIDEO
MYANMAR
7 ore
L'enorme frana che ha travolto i minatori
L'enorme smottamento delle scorse ore in Myanmar ha provocato almeno 113 vittime
STATI UNITI
10 ore
Bezos sempre più "Paperone"
Il valore del patron di Amazon? Ben 171,6 miliardi di dollari
Cronaca
10 ore
Il Covid mette in ginocchio l'America
La pandemia cresce ancora in Brasile, con oltre 70mila nuovi contagi e più di 2400 morti
BOTSWANA
20 ore
Una misteriosa grande moria di elefanti
È quella che attanaglia lo stato africano del Botswana, ad oggi sono morti 350 esemplari e nessuno sa il perché
STATI UNITI
20 ore
C'è un gruppo di repubblicani vicini a George W. Bush che sostiene Joe Biden
E vuole mobilitare i repubblicani delusi dall'operato di Donald Trump: «Il partito ora è un culto della personalità»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile