Keystone
+11
ETIOPIA
11.03.19 - 16:170

Aereo caduto: quattro somiglianze con l'incidente in Indonesia

È la posizione di molti esperti tra cui Giuseppe Michele Borgna. Gli assistenti di volo Usa chiedono un'indagine

ADDIS ABEBA - Ci sono molte somiglianze tra l'incidente aereo del Boeing 737 Max della compagnia Ethiopian Airlines, caduto in Etiopia, e quello avvenuto allo stesso tipo di velivolo della compagnia Lion Air in Indonesia il 29 ottobre scorso, a partire dalla fase in cui sono avvenuti, cioè a pochi minuti dal decollo mentre il velivolo prendeva quota. Lo ha detto all'agenzia di stampa italiana Ansa Giuseppe Michele Borgna, che insegna fondamenti di qualità e sicurezza al corso di laurea in scienze del trasporto aereo dell'università telematica Giustino Fortunato.

Le similitudini sono almeno quattro, ha aggiunto Borgna, che è un pilota, ora in pensione, che è stato al comando del Boeing 777 ed è segretario generale dell'associazione Italian Flight Safety Committee (Ifsc), che si occupa di sicurezza del volo. Oltre alla coincidenza del momento dell'incidente (nel caso dell'Ethiopian Airlines a sei minuti dal decollo e nel caso del Lion Air a tredici minuti) un'altra somiglianza, secondo l'esperto, riguarda le condizioni meteo: «Entrambi gli incidenti sono avvenuti in condizioni meteorologiche favorevolissime».

Inoltre «entrambi i velivoli erano nuovissimi, perché il Boeing 737 Max è un aereo nuovo e moderno, con circa 300 modelli in servizio in tutto il mondo e 5000 che sono in ordine». Infine, ha proseguito l'esperto, «in tutti e due i casi i piloti hanno chiesto di rientrare per un problema tecnico».

Alla luce di tutte queste somiglianze, secondo Borgna, sembra che il velivolo, come nel caso del Boeing della Lion Air, possa aver avuto problemi ai comandi di volo e non ai motori.

«Siamo in attesa di leggere i risultati finali delle indagini relative all'incidente del 29 ottobre scorso, ma sembra - ha spiegato - che in quel caso l'incidente sia avvenuto a seguito dell'avaria al sensore che rileva i parametri legati alla velocità dell'aeromobile». Questo «potrebbe aver generato un falso avviso di bassa velocità che ha fatto scattare una protezione automatica per evitare lo stallo. In pratica il sistema automatico ha corretto l'assetto del velivolo, rendendolo incontrollabile».

Per l'esperto, è presto per fare ipotesi sulle cause dell'incidente avvenuto ieri, «per il quale è necessario analizzare le scatole nere», ma non è escluso che «lo stesso problema potrebbe essere accaduto anche all'aereo dell'Ethiopian Airlines».

Gli assistenti di volo Usa chiedono un'indagine - Il sindacato statunitense degli assistenti di volo chiede alla Federal Aviation Administration (Faa) di aprire un'indagine sul Boeing 737 Max. «È essenziale, affrontare i timori degli equipaggi e dei passeggeri» dopo l'aereo dell'Ethiopian Airlines precipitato.

«Anche se è importante non giungere a conclusioni affrettate, alla luce del secondo incidente, è necessario affrontare i timori rapidamente. Chiediamo formalmente alla Faa di aprire un'inchiesta sul 737 Max», aggiunge il sindacato.

Fiducia, la United rassicura - American Airlines esprime la sua "piena fiducia" nel Boeing 737 Max 8 (24 sono nella sua flotta). Una fiducia che fa sì che la compagnia aerea non consenta ai suoi passeggeri preoccupati di volare su un Boeing Max 8 di cambiare i loro piani di viaggio senza pagare una penale.

Diverso l'atteggiamento di United Airlines che cerca di rassicurare i passeggeri, fra i quali si è scatenata una corsa per sapere su quale aereo viaggeranno e se si tratta di un Boeing 737 Max. «La sicurezza è la nostra priorità. Non voliamo 737 Max 8 ma operiamo 737 Max 9. Ne abbiamo 14 nella nostra flotta - afferma United Airlines -. Se preferite non volare su uno di questi capiamo perfettamente e faremo del nostro meglio per trovarvi alternative».
 
 

KEYSTONE/AP (Samuel Habtab)
Guarda tutte le 15 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
33 min
Sono loro i vip che hanno guadagnato di più nell'ultimo anno
Lo svela il consueto Forbes, fra sorprese grazie ai successi su Netflix e chi è stato castigato dal coronavirus
STATI UNITI
1 ora
Oggi si tiene la prima cerimonia funebre per George Floyd
L'inizio è fissato per le 19 ora svizzera, oggi davanti al giudice anche 3 degli ex-poliziotti coinvolti nell'omicidio
UNIONE EUROPEA
2 ore
Coronavirus: la Bce quasi raddoppia il piano d'acquisto per l'emergenza
È una sorpresa per molti investitori. L'operazione supera ora i 1'000 miliardi di euro.
ITALIA
3 ore
Il pronto soccorso di Codogno riapre: e c'è già il primo caso sospetto Covid
Il paziente è stato immediatamente isolato.
REGNO UNITO / GERMANIA
3 ore
I genitori di Maddie: è una svolta «potenzialmente molto significativa»
Il sospettato sarebbe stato condannato per uno stupro commesso circa un anno e mezzo prima della scomparsa della bimba
STATI UNITI
4 ore
Mattis: Trump «sta cercando di dividerci»
Dura presa di posizione dell'ex Segretario alla Difesa statunitense contro il presidente
UNIONE EUROPEA
5 ore
«I salvataggi delle compagnie di bandiera sono illegali»
«Vogliamo condizioni di parità» ha dichiarato Michael O'Leary
PORTOGALLO
7 ore
Caso Madeleine McCann, c'è un sospetto
Le indagini hanno permesso di identificare un uomo tedesco di 43 anni
STATI UNITI
9 ore
L'autopsia di George Floyd rivela che era positivo al coronavirus
Proteste pacifiche in molte città Usa, ma a New York 90 nuovi arresti
EUROPA
10 ore
Riconoscimento facciale? Bastano gli occhi, o la camminata
Le mascherine, che bloccano l'operatività del riconoscimento facciale, non hanno effetti su altri sistemi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile