Keystone
+ 11
ETIOPIA
11.03.19 - 16:170

Aereo caduto: quattro somiglianze con l'incidente in Indonesia

È la posizione di molti esperti tra cui Giuseppe Michele Borgna. Gli assistenti di volo Usa chiedono un'indagine

ADDIS ABEBA - Ci sono molte somiglianze tra l'incidente aereo del Boeing 737 Max della compagnia Ethiopian Airlines, caduto in Etiopia, e quello avvenuto allo stesso tipo di velivolo della compagnia Lion Air in Indonesia il 29 ottobre scorso, a partire dalla fase in cui sono avvenuti, cioè a pochi minuti dal decollo mentre il velivolo prendeva quota. Lo ha detto all'agenzia di stampa italiana Ansa Giuseppe Michele Borgna, che insegna fondamenti di qualità e sicurezza al corso di laurea in scienze del trasporto aereo dell'università telematica Giustino Fortunato.

Le similitudini sono almeno quattro, ha aggiunto Borgna, che è un pilota, ora in pensione, che è stato al comando del Boeing 777 ed è segretario generale dell'associazione Italian Flight Safety Committee (Ifsc), che si occupa di sicurezza del volo. Oltre alla coincidenza del momento dell'incidente (nel caso dell'Ethiopian Airlines a sei minuti dal decollo e nel caso del Lion Air a tredici minuti) un'altra somiglianza, secondo l'esperto, riguarda le condizioni meteo: «Entrambi gli incidenti sono avvenuti in condizioni meteorologiche favorevolissime».

Inoltre «entrambi i velivoli erano nuovissimi, perché il Boeing 737 Max è un aereo nuovo e moderno, con circa 300 modelli in servizio in tutto il mondo e 5000 che sono in ordine». Infine, ha proseguito l'esperto, «in tutti e due i casi i piloti hanno chiesto di rientrare per un problema tecnico».

Alla luce di tutte queste somiglianze, secondo Borgna, sembra che il velivolo, come nel caso del Boeing della Lion Air, possa aver avuto problemi ai comandi di volo e non ai motori.

«Siamo in attesa di leggere i risultati finali delle indagini relative all'incidente del 29 ottobre scorso, ma sembra - ha spiegato - che in quel caso l'incidente sia avvenuto a seguito dell'avaria al sensore che rileva i parametri legati alla velocità dell'aeromobile». Questo «potrebbe aver generato un falso avviso di bassa velocità che ha fatto scattare una protezione automatica per evitare lo stallo. In pratica il sistema automatico ha corretto l'assetto del velivolo, rendendolo incontrollabile».

Per l'esperto, è presto per fare ipotesi sulle cause dell'incidente avvenuto ieri, «per il quale è necessario analizzare le scatole nere», ma non è escluso che «lo stesso problema potrebbe essere accaduto anche all'aereo dell'Ethiopian Airlines».

Gli assistenti di volo Usa chiedono un'indagine - Il sindacato statunitense degli assistenti di volo chiede alla Federal Aviation Administration (Faa) di aprire un'indagine sul Boeing 737 Max. «È essenziale, affrontare i timori degli equipaggi e dei passeggeri» dopo l'aereo dell'Ethiopian Airlines precipitato.

«Anche se è importante non giungere a conclusioni affrettate, alla luce del secondo incidente, è necessario affrontare i timori rapidamente. Chiediamo formalmente alla Faa di aprire un'inchiesta sul 737 Max», aggiunge il sindacato.

Fiducia, la United rassicura - American Airlines esprime la sua "piena fiducia" nel Boeing 737 Max 8 (24 sono nella sua flotta). Una fiducia che fa sì che la compagnia aerea non consenta ai suoi passeggeri preoccupati di volare su un Boeing Max 8 di cambiare i loro piani di viaggio senza pagare una penale.

Diverso l'atteggiamento di United Airlines che cerca di rassicurare i passeggeri, fra i quali si è scatenata una corsa per sapere su quale aereo viaggeranno e se si tratta di un Boeing 737 Max. «La sicurezza è la nostra priorità. Non voliamo 737 Max 8 ma operiamo 737 Max 9. Ne abbiamo 14 nella nostra flotta - afferma United Airlines -. Se preferite non volare su uno di questi capiamo perfettamente e faremo del nostro meglio per trovarvi alternative».
 
 

KEYSTONE/AP (Samuel Habtab)
Guarda tutte le 15 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
4 ore
Non solo Venezia, il maltempo flagella la Penisola
Neve, mareggiate, acqua alta. Le condizioni meteo hanno fatto scattare l'allerta per rischio idrogeologico in undici Regioni
FOTO
INDIA
5 ore
Una sosta al bar per una... boccata di ossigeno
L'Oxygen bar di New Delhi offre ristoro dall'intenso inquinamento urbano. Il suo menu propone aria pura con un'ampia scelta di aromi
STATI UNITI
7 ore
Bill Gates si riprende lo scettro, è lui il più ricco del mondo
Per l'indice Bloomberg il fondatore di Microsoft vale 110 miliardi di dollari. Superato Jeff Bezos. Terzo sul podio Bernard Arnault, patron di LVMH
FOTO
ITALIA
12 ore
I turisti infastidiscono Venezia: «Ci vorrebbe un po' di rispetto»
L'allarme acqua alta - almeno per oggi - è rientrato, ma i danni subiti restano e per tornare alla normalità serve tempo. Alcuni veneziani non ci stanno: «Ci voleva una tregua, non c'è più educazione»
STATI UNITI
16 ore
Trump grazia tre militari accusati di crimini di guerra
E lo fa nonostante l'opposizione del Pentagono
ITALIA
1 gior
40 anni di Capitan Harlock, Matsumoto ha un malore
Il disegnatore giapponese, a Torino per i festeggiamenti, sarà sottoposto a una tac. Forse un ictus
CINA
1 gior
Hong Kong: la polizia arresta due studenti tedeschi
I due sono nell'ex colonia per uno scambio di studi con la Lingnan University. A entrambi è stata concessa l'assistenza consolare
STATI UNITI
1 gior
Ex ambasciatrice Usa: «Mi sentii minacciata da Trump». Lui twitta
Lo sdegno per le intimidazioni in diretta da parte del presidente americano è bipartisan
REGNO UNITO
1 gior
Caso Epstein: il principe Andrea replica alle accuse
Il duca di York si è sottoposto a un'intervista che andrà in onda domani sera sulla Bbc
ROMANIA
1 gior
Mafia del legno: aggredita troupe di Netflix
L'episodio è accaduto qualche settimana fa durante le riprese, ma è stato raccontato alla stampa solo in questi giorni da Gabriel Paun
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile