Keystone
STATI UNITI
19.02.19 - 09:000

16 Stati hanno fatto ricorso contro il muro di Trump

I capofila della protesta sono California e New York

LOS ANGELES - 16 stati degli Stati Uniti hanno fatto ricorso contro la decisione di Donald Trump di ricorrere allo stato di emergenza nazionale per finanziare la costruzione della barriera al confine con il Messico.

I capofila della protesta sono California e New York ma si contano anche (in ordine alfabetico) Colorado, Connecticut, Delaware, Hawaii, Illinois, Maine, Maryland, Michigan, Minnesota, Nevada, New Jersey, New Mexico, Oregon e Virginia. Tutti Stati (tranne il Maryland) a guida democratica. Il ricorso è stato presentato a un tribunale federale di San Francisco.


Keystone

L'osservazione che viene fatta è che Trump non possa gestire personalmente fondi il cui stanziamento deve essere accordato dal Congresso e che quella del muro alla frontiera messicana non sia una vera emergenza. Lo stesso presidente Usa ha ammesso venerdì che non sarebbe stato necessario ricorrere allo stato d'emergenza, ma che si trattava del modo più rapido di ottenere i fondi desiderati.

Un ulteriore ricorso potrebbe essere presentato dallo stesso Congresso, che andrebbe ad aggiungersi a questo e alle svariate cause civili intentate da associazioni locali.

Nelle città statunitensi si stanno intanto moltiplicando le manifestazioni di piazza contro la decisione di ricorrere allo stato d'emergenza nazionale.

Keystone
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
BANGLADESH / SVIZZERA
37 min
«In molti in Svizzera si preoccupano per quelle operaie»
In Bangladesh, la pandemia ha evidenziato le pecche di un'industria dell'abbigliamento malata: «Dev'esserci una svolta».
MONDO
5 ore
La sanità scrive al G20
40 milioni di persone uniti in una lettera, la più grande mobilitazione della comunità sanitaria degli ultimi 5 anni.
ITALIA
7 ore
«Forse non è Kawasaki, ma una malattia più grave»
La sindrome infiammatoria ha colpito alcuni giovanissimi positivi al Covid. L'esperto: «Sintomi diversi»
SVEZIA
9 ore
Rallentare il virus? «Frontiere chiuse subito. Poi è controproducente»
Dall'ECDC: «Test sierologici non sicuri al 100% e rispetto dei dati personali i nodi da sciogliere».
MONDO
9 ore
Stop ai test con l'idrossiclorochina
L'organizzazione mondiale della sanità ha sospeso «temporaneamente» in via precauzionale gli esperimenti clinici
UNIONE EUROPEA
11 ore
Riaprire le frontiere? «Guardate la situazione epidemiologica»
«Vi chiedo di coordinarvi e comunicare in modo che le persone possano viaggiare in modo sicuro»
STATI UNITI
11 ore
Una parata per celebrare il primo compleanno di un superstite della strage di El Paso
Paul Gilbert Anchondo aveva solo due mesi quando i suoi genitori sono rimasti uccisi, insieme ad altre 21 persone
GERMANIA
13 ore
Lufthansa: l'accordo per il salvataggio c'è
Lo Stato tedesco diventerà il primo azionista del gruppo con il 20% del capitale.
AUSTRIA
13 ore
In Austria il primo trapianto di un polmone per salvare una malata di Covid-19
La donna non aveva patologie pregresse ma il suo stato di salute era precipitato portandola a un passo dalla morte
STATI UNITI
16 ore
Coronavirus, ecco come l'aeroporto di Anchorage è diventato il più trafficato al mondo
L'emergenza ha fatto aumentare i voli in Alaska, mentre il resto del mondo piange le conseguenze
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile