Keystone / AP
STATI UNITI
18.02.19 - 15:180

Il Senato indagherà su una presunta cospirazione anti-Trump

Lo ha promesso il presidente della Commissione della giustizia del Senato statunitense, il repubblicano Lindsey Graham

WASHINGTON - Il presidente della Commissione della giustizia del Senato statunitense, il repubblicano Lindsey Graham, ha promesso di indagare sulle accuse secondo le quali dirigenti della polizia federale degli Usa Fbi e del Dipartimento di giustizia discussero su come rimuovere il presidente Donald Trump dall'incarico.

Lo ha annunciato dopo le rivelazioni dell'ex capo dell'Fbi ad interim, Andrew McCabe, il quale ha dichiarato che il viceministro della giustizia Rod Rosenstein evocò nel 2017 la clausola costituzionale (il 25esimo emendamento) che consente la rimozione di un presidente se ritenuto non idoneo. Rosenstein si sarebbe anche offerto di registrare segretamente il tycoon, sempre secondo la ricostruzione di McCabe, smentita però dall'interessato.

Graham, da parte sua, ha affermato che si è trattato di un «tentato colpo di Stato burocratico», e ha promesso «un'indagine completa».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
GERMANIA
1 ora

Il bimbo ci è ricascato, ma stavolta ha tamponato un tir in sosta

Il ragazzino di 8 anni è scoppiato in lacrime e ha finito per insultare i poliziotti quando lo hanno messo sull'auto di pattuglia. Ora potrebbero intervenire i servizi sociali

ITALIA
3 ore

"Se non puoi sedurla, sedala". La t-shirt che inguaia il vicesindaco

Loris Corradi l'ha sfoggiata domenica scorsa, salendo sul palco della sagra del paese di Roveré Veronese, per l'estrazione della lotteria

INDIA
4 ore

Amazon apre la sua più grande sede al mondo

Si tratta di un palazzo di 12 piani, capace di ospitare fino a 15'000 dipendenti

BRASILE
5 ore

Tutto il mondo analizza i roghi in Amazzonia

«La gente taglia gli alberi, e poi lascia che l'area si asciughi per due o tre mesi, prima di darle fuoco per ripulirla a scopo agricolo» e sono «incoraggiati da Bolsonaro»

STATI UNITI
8 ore

Il principe Andrea e quei massaggi ai piedi a casa Epstein

La testimonianza dell'agente lettario John Brockman riapre i riflettori sul terzogenito della regina Elisabetta e la sua vicinanza con il finanziere

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile