Depositphotos
ITALIA
17.02.19 - 10:250

Autobus contro auto della polizia a Milano

Il bilancio è di tre poliziotti feriti, la causa è un probabile malore del conducente del mezzo pubblico

MILANO - Tre agenti della Polizia di Stato sono rimasti feriti, stamani a Milano, nel corso di un incidente stradale con un autobus nei pressi di Piazza Cadorna.

Secondo quanto riferito dall'Atm, il mezzo, «forse per un malore del conducente» ha speronato due pattuglie ferme sul ciglio della strada, e una delle vetture è stata scagliata sul marciapiede, travolgendo i tre.

Uno degli agenti feriti è stato trasportato in codice rosso all'ospedale Niguarda per fratture a entrambe le gambe, ma non sarebbe in pericolo di vita. Un altro poliziotto è invece stato trasportato al Policlinico in codice giallo. Il conducente dell'autobus della linea 61, infine, è ora in stato di choc al Fatebenefratelli.

L'Atm aspetta di vedere le immagini della videocamera installata sul mezzo pubblico per ricostruire con esattezza l'accaduto. È comunque probabile che l'autista dell'autobus abbia avuto un malore.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
5 ore

Fiat e Renault: quel matrimonio che fa paura a Volkswagen

Tutti i numeri dell'unione che potrebbe cambiare per sempre il mondo dell'automobile

UNIONE EUROPEA
5 ore

Europee: Avanzano i populisti ma non sfondano, boom dei Verdi

Le elezioni europee sono riuscite a coinvolgere il cuore e la testa degli elettori del Vecchio Continente, l'affluenza è la più alta degli ultimi 20 anni

ISRAELE
7 ore

Invito agli ebrei a non indossare la kippah: il presidente israeliano si dice scosso

Rivlin: «È una resa all'antisemitismo ed una ammissione che, ancora una volta, gli ebrei non sono sicuri in terra tedesca»

VIDEO
PERÙ
9 ore

«Il terremoto ci ha strappati dal sonno»

Dei lettori raccontano i terribili momenti in cui, questa notte, il Perù è stato scosso da un forte sisma

ITALIA
11 ore

Si è spento Vittorio Zucconi

Il celebre giornalista è morto nella sua casa di Washington. Ezio Mauro: «Viveva il giornalismo, non lo interpretava»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report