Keystone
+ 4
ALBANIA
16.02.19 - 13:490
Aggiornamento 17:55

Opposizione in piazza a Tirana, assalita la sede del Governo

Un gruppo di manifestanti ha tentato di sfondare l’entrata principale, ma è stato respinto dalle forze della Guardia Repubblicana

TIRANA - Tensioni a Tirana, dove l’opposizione albanese è scesa sabato in piazza contro il governo del premier socialista Edi Rama per chiedere «un governo transitorio che prepari elezioni anticipate che siano libere e in rispetto degli standard internazionali».

Un gruppo di manifestanti ha assalito il palazzo di governo, tentando di sfondare l’entrata principale, prima di essere respinto dalle forze della Guardia Repubblicana che dall’interno dell’edificio hanno lanciato lacrimogeni. 

Guarda tutte le 10 immagini


Keystone

Il premier Rama, al centro delle contestazioni, aveva annunciato che oggi non sarebbe stato a Tirana. L'opposizione, formata da cinque partiti di centrodestra e centrosinistra, accusa il premier di «collusione con il crimine organizzato» e di aver «gettato l'Albania nella corruzione e nella miseria».

Secondo Albania Daily News, almeno sei manifestanti e due poliziotti sono rimasti feriti negli scontri scoppiati quando alcuni delle migliaia di manifestanti hanno cercato di entrare all'interno della sede degli uffici del primo ministro lanciando bottiglie molotov. 

«Situazione fuori controllo» - «Solo con un piccolo tentativo, alcuni dimostranti hanno distrutto le barriere dalla polizia, questo è uno scenario criminale che è stato premeditato». È l'accusa lanciata dal presidente del Partito Democratico, Lulzim Basha, che ha indetto la manifestazione di oggi contro il governo, suggerendo, si legge sul sito Albania Daily News, che la polizia non si intervenuta per fermare per tempo i facinorosi.

«I dimostranti si erano riuniti per manifestare senza violenza, ora la situazione è fuori controllo», ha aggiunto Basha. L'opposizione chiede le dimissioni del premier Edi Rama e la formazione di un governo di transizione che prepari il Paese a nuove elezioni.

L'opposizione lascia la piazza - Si è conclusa a Tirana, dopo oltre quattro ore la protesta organizzata dall'opposizione albanese guidata da Lulzim Basha per chiedere «un governo transitorio che prepari elezioni anticipate che siano libere ed in rispetto degli standard internazionali».

Ad annunciarlo è stato lo stesso Basha promettendo che «la rivolta popolare non si fermerà fino a quando non faremo cadere questo marcio sistema». Il leader dell'opposizione ha invitato i cittadini ad unirsi in una nuova manifestazione di protesta giovedì prossimo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report