Keystone
REGNO UNITO
15.02.19 - 12:430

«I pentiti della jihad non devono rientrare»

Sono le parole del ministro dell'Interno britannico, Sajid Javid

LONDRA - Il ministro dell'Interno britannico, Sajid Javid, ha affermato al Times che non esiterà ad impedire il ritorno in Gran Bretagna di quei britannici che «hanno sostenuto organizzazioni terroristiche all'estero».

Lo ha detto con riferimento al caso della ragazza di Londra che nel 2015, allora 15enne, lasciò il Paese con due coetanee per unirsi alla file dell'Isis in Siria, affascinata dal verbo del radicalismo jihadista propagato dal web e alla ricerca di un marito devoto alla 'causa'.

Adesso però Shamima Begum, 19enne e in attesa d'un bebè, implora di tornare. Alcuni avvocati ritengono tuttavia che il ministro non possa bloccare il rientro della ragazza.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
1 ora

La figlia vende i biscotti degli scout, il padre ruba il denaro per un massaggio erotico

Non sapendo come spiegare l'ammanco, l'uomo ha simulato una rapina ma è stato scoperto e condannato

STATI UNITI
10 ore

La scarpa "offende" gli indiani di Panama, Nike la ritira

Le Air Force 1 dedicate a Porto Rico non saranno messe in vendita. Il gruppo indigeno ha accusato la società di violazione della proprietà intellettuale

REGNO UNITO
11 ore

Tra Europee e Brexit, May verso l'addio

Accolti tra ostilità e disinteresse gli ultimi punti illustrati dalla premier, ormai sempre più isolata. In serata si è dimessa anche la per i Rapporti con il Parlamento Andrea Leadsom

IRAN
12 ore

Donna canta in pubblico: arrestata

Il tribunale rivoluzionario l'ha accusata di «comportamento irrispettoso verso i costumi religiosi» dell'Islam

ISREALE
14 ore

Il 12 giugno nascerà la cittadina di nome Trump

O meglio, ribattezzeranno con il nome del presidente degli Stati Uniti un paesino di 250 anime nel Golan. E gli abitanti? Pare che ne siano contenti

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report