Keystone
+ 6
AFGHANISTAN
14.02.19 - 10:200
Aggiornamento 10:49

Il bimbo con la maglietta-sacchetto di Messi è stato minacciato di morte

La famiglia del piccolo è scappata dai talebani

KABUL - Il piccolo Murtaza Ahmadi è diventato famoso nel 2016. La sua foto con addosso un sacchetto di plastica modificato in modo da sembrare la maglietta di Lionel Messi aveva fatto il giro del mondo. Altrettanta risonanza aveva avuto poi l’incontro organizzato fra il bambino e il calciatore argentino.

Questa bella storia ha oggi un risvolto negativo. La famiglia di Murtaza, che all’epoca aveva cinque anni, è stata minacciata dai talebani che hanno parlato di un possibile rapimento o dell’uccisione del bambino. «Ora siete ricchi, dovete darci i soldi che avete ricevuto da Messi o prenderemo vostro figlio», queste sono le parole riferite dalla mamma del piccolo.

Guarda tutte le 12 immagini

La famiglia ha cercato di mettersi in salvo spostandosi a Kabul, abbandonando tutto quello che aveva, anche la maglietta ufficiale firmata e il pallone di cuoio che Murtaza aveva ricevuto da Messi. Solo il padre è rimasto a Jaghori, nella provincia di Ghazni, per continuare a lavorare. Ma la situazione nella regione è instabile e la situazione del bambino è solo la punta dell’iceberg.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report