Archivio Keystone
INDIA
11.02.19 - 14:350
Aggiornamento 16:28

Bevono liquore al metanolo, 79 morti in India

Il liquore, fatto in casa, era stato acquistato sul mercato illegale. In manette anche dieci poliziotti per mancati controlli

NEW DELHI - È salito a 79 il conteggio definitivo delle persone che da venerdì notte a oggi sono morte per avvelenamento nell'Uttar Pradesh, dopo avere bevuto del liquore fatto in casa e venduto nel circuito illegale, adulterato col metanolo.

Le vittime dell'avvelenamento si erano riunite nel villaggio di Baalupur per partecipare ad un terahvin, la cerimonia di preghiera che chiude il tredicesimo giorno del lutto per un defunto, e hanno cominciato a bere la sera, alla fine del rito: 49 provenivano dai villaggi di Saharanpur e Haridwar, gli altri 30 da Kushinagar, nello stato confinante dell'Uttarakhand.

L'agenzia di stampa PTI scrive che, secondo fonti del governo dell'Uttar Pradesh, sin dal diffondersi del primo allarme per l'avvelenamento di massa, diciassette dipendenti dell'ufficio di controllo antisofisticazione e dieci poliziotti sono stati arrestati per i mancati controlli sulla produzione e la vendita di alcolici illegali.

Questa mattina, nell'assemblea consiliare dello stato, la discussione sulle responsabilità della tragedia ha raggiunto toni così accesi, che i lavori sono stati sospesi.

TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report