MAROCCO
21.12.18 - 17:140

Studentesse decapitate, altri nove in manette

Gli imputati sono stati arrestati per i loro «presunti legami con gli autori dell'atto terroristico» che ha portato alla morte delle due giovani scandinave

RABAT - Altre nove persone sono state arrestate ieri e oggi in diverse città del Marocco per i loro presunti legami con l'assassinio di due giovani escursioniste scandinave nel sud de Paese. Lo ha annunciato oggi l'unità antiterrorismo della polizia marocchina.

Gli imputati sono stati arrestati per i loro «presunti legami con gli autori dell'atto terroristico» che ha portato alla morte di una studentessa danese di 24 anni e una norvegese di 28 anni, secondo una dichiarazione del Central Bureau of Judicial Investigation (BCIJ).

Le perquisizioni, effettuate a Marrakech (centro), Essaouira, Sidi Bennour e Chtouka-Aït Baha (ovest), e Tangeri (nord), hanno portato al sequestro di «diverse attrezzature elettroniche, un fucile da caccia, coltelli (....) una divisa militare e materiali che possono essere utilizzati nella fabbricazione di esplosivi», ha aggiunto il BCIJ.

In totale, da lunedì scorso sono state arrestate in Marocco tredici persone per i loro presunti legami con l'assassinio delle due ragazze. I quattro sospetti diretti dell'omicidio sono stati arrestati tra lunedì e giovedì a Marrakech.

I corpi delle due vittime erano stati scoperti lunedì scorso in un sito isolato nell'Alto Atlas (sud), in una zona molto frequentata dagli escursionisti. Un aereo con le spoglie delle due giovani ha lasciato il Marocco oggi con destinazione per Copenaghen, ha detto all'AFP un portavoce della Direzione Generale della Sicurezza Nazionale.

Gli investigatori marocchini stanno ancora cercando di autenticare un «video trasmesso sui social network, presentato come l'assassinio di uno dei due turisti», secondo il procuratore di Rabat.

Il procuratore ha anche confermato giovedì sera l'autenticità di un altro video che mostra quattro uomini, questa volta presentati come sospettati dell'omicidio, che giurano fedeltà ad Abu Bakr al-Baghdadi, leader del gruppo jihadista dello Stato islamico (Isis).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
43 min
George Floyd ha ripetuto 20 volte «Non riesco a respirare»
È quanto emerge dalle trascrizioni dei video girati dalle telecamere indossate dagli agenti
STATI UNITI
2 ore
Tutti quelli un po' strani che si sono candidati presidente
L'ultimo di questa (sorprendentemente) lunga schiera di personaggi sopra le righe è il rapper Kanye West.
MONDO
3 ore
Coronavirus, oltre 12 milioni di contagi accertati nel mondo
Gli Stati Uniti hanno superato quota tre milioni
STATI UNITI
3 ore
United Airlines potrebbe tagliare 36mila posti di lavoro
Il piano scatterebbe il 1° ottobre, il primo giorno dopo la fine degli aiuti pubblici (che non consentono di licenziare)
MONDO
4 ore
Nel 2019 sono aumentati i milionari
La Svizzera occupa la settima posizione della speciale classifica, guidata dagli Stati Uniti
ITALIA
4 ore
Improvvisa una "bancarella della droga" sul marciapiede: arrestato
L'uomo era pronto a vendere ai passanti 26 dosi di sostanze stupefacenti
MONDO
12 ore
Il coronavirus corre nei Balcani
L'aumento quotidiano dei nuovi contagi prosegue soprattutto in Romania e Serbia
FOTO
REGNO UNITO
13 ore
Londra, una gru è caduta sopra un'abitazione
Il bilancio dell'incidente è di un morto e quattro persone ferite
ITALIA
15 ore
Terrore sul bus: chiesti 24 anni per Ousseynou Sy
Nel marzo del 2019 aveva dato fuoco un mezzo con a bordo 50 allievi di seconda media
STATI UNITI
16 ore
United Airlines: a rischio 36'000 posti di lavoro
Attualmente la società perde 40 milioni di dollari al giorno. La misura potrebbe scattare in assenza di una ripresa
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile