Vigili del fuoco/screenshot youtube
ITALIA
08.12.18 - 09:300

«Siamo corsi verso l'uscita d'emergenza, ma era chiusa»

Si fa più chiara la dinamica della tragedia avvenuta stanotte. Una ragazza ha ripreso con il telefonino i drammatici momenti in cui cede una balaustra, facendo precipitare i giovani in un fossato

4 mesi fa Tragedia al concerto di Sfera Ebbasta, 6 morti

ANCONA - Schiacciati da decine di corpi di ragazzini come loro: sono morti così i cinque giovanissimi che erano alla discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo per il concerto di Sfera Ebbasta. Le vittime sono due ragazze del 2004 di Senigallia, un ragazzo del 2002 di Ancona, un ragazzo e una ragazza del 2003 di Fano. Oltre a loro, anche una donna di Senigallia venuta ad accompagnare la figlia ha perso la vita.

Il locale, secondo una prima ricostruzione, ha tre uscite di sicurezza: una di queste dà su un ponticello che attraversa un piccolo fossato e collega la discoteca al piazzale del parcheggio.

La tragedia è avvenuta in quel punto: quando i ragazzi sono usciti di corsa dal locale, decine di loro si sono accalcati per passare sul ponticello fino a quando una balaustra ha ceduto. I primi ragazzi sono così finiti nel fossato, un metro sotto il ponticello, e sono stati schiacciati da tutti gli altri.

Uscita d'emergenza sbarrata - «Stavamo ballando in attesa che cominciasse lo spettacolo di Sfera Ebbasta, quando abbiamo sentito un odore acre, siamo corsi verso una delle uscite di emergenza ma l'abbiamo trovata sbarrata, i buttafuori ci dicevano di rientrare...». È il racconto di un sedicenne rimasto ferito nella calca. Il ragazzo è stato trasportato, insieme alla fidanzatina sua coetanea all'ospedale di Torrette di Ancona. Il suo racconto è confuso. La calca a quel punto si sarebbe sfogata verso l’uscita con il ponticello, teatro della tragedia.

Indagini in corso - In queste ore si sta cercando di ricostruire la dinamica dell'evento e di scoprire chi potrebbe avere usato lo spray urticante, probabilmente senza considerare le possibili tragiche conseguenze del suo gesto.

La discoteca è stata posta sotto sequestro. Sei addetti alla sicurezza sono stati portati nella caserma dei carabinieri per raccogliere le loro testimonianze. Altri addetti sono ancora all'interno della discoteca.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report