Keystone / AP
UNGHERIA
03.12.18 - 14:360
Aggiornamento : 20:29

L'ateneo di Soros cacciato da Budapest

Il rettore rimane basito dalla scelta di spostare l'università a Vienna: «Quella di oggi è una giornata nera per la libertà accademica»

BUDAPEST - Quella di oggi è una «giornata nera per la libertà accademica». Con queste parole il rettore della Ceu, la Central European University, ha dato l'annuncio ufficiale del trasferimento dell'università del filantropo americano George Soros da Budapest a Vienna. Nelle stesse ore, centinaia di studenti mettevano in scena sulla piazza del parlamento della capitale ungherese i «funerali» del loro istituto, trasportato simbolicamente in una bara.

Dal settembre 2019, i programmi saranno trasferiti nella capitale austriaca tutti i corsi - soprattutto master e dottorati - che procurano titoli di studio statunitensi.

A Budapest rimane però l'infrastruttura, e circa il 20% dei corsi, accreditati anche in Ungheria, con laurea ungherese. Un fatto che il governo di Viktor Orban usa come pretesto: il trasloco non sarebbe altro che un bluff, la Ceu «fa solo isterismo», ha attaccato il portavoce del premier ungherese. Peccato che il rettore Michael Ignatieff non la veda affatto così: «È un fatto senza precedenti. Un'istituzione americana viene mandata via da un Paese Nato».

La lotta intorno alla Ceu va avanti da più di un anno. Il governo ha varato una nuova legge, che obbliga gli atenei stranieri a disporre anche di una sede nel Paese di provenienza se vogliono continuare ad esercitare in Ungheria. La Ceu ha reagito dotandosi di un campus newyorkese, ed ha aperto corsi nel Bond College, ma la sua licenza comunque non è stata rinnovata, con la motivazione che «non è provata in modo convincente l'esistenza di corsi accreditati nello stato di New York». Il rettore ha smentito: «Il governo di Budapest così sta accusando di falso le autorità americane che hanno accreditato questi corsi».

Fondato nel 1991 da Soros - uno degli avversari preferiti di Orban - l'ateneo conta oggi quasi 1500 studenti, provenienti per lo più dall'Europa centrale, e rilascia titoli di studio riconosciuti anche negli Usa. Corsi di storia, economia, diritto e sociologia sono incentrati su una visione multiculturale e aperta al mondo. Approccio che si è scontrato sempre più con l'ideologia ultranazionalista del governo di Fidesz, che ha scatenato una vera campagna di odio contro il fondatore e la sua università.

In difesa dell'ateneo, si sono schierati il parlamento europeo e la Commissione (che ha avviato una procedura d'infrazione sul caso), il Partito popolare europeo, il governo americano, il Consiglio d'Europa, intellettuali, scienziati e premi Nobel da tutto il mondo, oltre che la gioventù universitaria di Budapest. Apparentemente senza risultato.

La perdita per l'Ungheria è notevole: la Ceu, ritenuta la migliore università dell'Europa centrale, impiega 770 docenti da ogni parte del mondo e la presenza dell'istituto ha contribuito con oltre 8 miliardi di fiorini (attorno ai 31 milioni di franchi) all'economia ungherese. Anche maggiore però, per Budapest, sarà il danno sul fronte politico.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
1 ora
Le vietano la mascherina, l'infermiera si dimette
La decisione è stata presa dopo che un paziente le aveva tossito in faccia
STATI UNITI
2 ore
Disney posticipa le uscite dei film della Marvel
"Black Widow", con Scarlett Johansson, è ora previsto per novembre
STATI UNITI
3 ore
USA nelle grinfie del virus: 1'480 decessi in 24 ore
Il Presidente Trump: «Non ordinerò la chiusura totale, ogni Governatore sarà libero di decidere per il proprio Stato»
SPAGNA
3 ore
L'OMS: «Muoiono sempre più giovani». La Cina si ferma
Gli ultimi aggiornamenti internazionali sulla pandemia
STATI UNITI
17 ore
Lo studio: "Trasmissione del virus anche parlando"
Alcuni studi scientifici avanzano l'ipotesi che il Covid-19 possa trasmettersi non solo con lo starnuto o con la tosse
STATI UNITI
17 ore
A New York 526 morti in 24 ore
Si tratta del più alto aumento registrato in una sola giornata
STATI UNITI
21 ore
«Niente Corona party»: denunciato anche un 99enne
È avvenuto durante una festa di fidanzamento a Lakewood. Altre 9 persone hanno ricevuto una denuncia
STATI UNITI
21 ore
Apple Store americani chiusi fino a maggio
La responsabile retail: «Continuiamo a monitorare le condizioni locali per ogni struttura su base giornaliera».
PAESI BASSI
1 gior
Lanciata una sfida per regalare un sorriso e salvare il mercato dei fiori
Il coronavirus ha colpito duramente il settore olandese. Ora le aziende vengono in soccorso
MONDO
1 gior
Covid-19, una "fattura" da 4100 miliardi
La Banca asiatica di sviluppo prevede la crescita più bassa in Asia dal 1998
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile