NUOVA ZELANDA
11.10.18 - 22:000
Aggiornamento 22:29

«Una dimostrazione pubblica di stupidità»

Un ragazzo ha rotto un'opera d'arte dal valore di 192.000 franchi. Il video è virale

WELLINGTON - La noia ha giocato un brutto scherzo a Hunter Macdonald. Il ragazzo era in riva al mare a Wellington quando ha pensato bene di arrampicarsi su una scultura a forma di ago chiamata Water Whirler. L’opera d’arte stimata 300.000 dollari neozelandesi, 192.000 franchi, si è prima piegata e poi spezzata sotto il suo peso, facendolo finire nell’acqua.

Il ragazzo è uscito dal mare sanguinante ed è stato portato in ospedale. Il video della sua bravata ha fatto il giro del mondo attraverso la rete. «Le persone si erano radunate intorno a me, mi hanno incoraggiato. Penso che gli sia piaciuto quello che hanno visto. Sono così, sono un uomo di spettacolo», ha spiegato il ragazzo a Stuff.co.nz.

Il neozelandese, però, ha riconosciuto di non essere nel giusto: «Questa volta, ho capito. Non avevo intenzione di danneggiare la struttura, mi sono reso conto troppo tardi dell’errore. Sono pronto a fare qualsiasi cosa, perché è il modo migliore per mostrare il mio rimorso».

L’opera dell’artista Len Lye era in fase di restauro dal 2016, a breve sarebbe tornata a funzionare, ovvero a ruotare spruzzando getti d’acqua. L’intera installazione alla capitale neozelandese è costata più di un milione, ovvero 640.000 franchi.

«È stato davvero un peccato vederla cadere a pezzi durante una dimostrazione pubblica di stupidità - ha dichiarato il sindaco Justin Lester - dovrebbe pagare il ragazzo, ma dubito abbia un’assicurazione abbastanza grande». Al momento non è stata formulata nessuna denuncia.

Potrebbe interessarti anche
Tags
ragazzo
franchi
dimostrazione
opera
dimostrazione pubblica
stupidità
TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report