Keystone
+ 2
TERRITORI PALESTINESI
07.10.18 - 11:300

Due israeliani uccisi nel sito simbolo della convivenza

Attentatore in fuga. Hamas: «È un nuovo capitolo della resistenza, i palestinesi vogliono lo scontro»

BARKAN - Due cittadini israeliani sono rimasti uccisi e uno è stato ferito dopo che un 23enne palestinese ha aperto il fuoco su di loro nella zona industriale di Barkan, in Cisgiordania.

Le due vittime sono un uomo e una donna sulla trentina. La persona ferita, una 54enne, ha riportato lesioni lievi e non è in pericolo di vita. L’assalitore - che da sette mesi lavorava nel sito industriale che è un simbolo della convivenza e della cooperazione tra israeliani e palestinesi - è al momento in fuga.

Come riporta YNet News, la donna uccisa è stata trovata dalle Forze di difesa israeliane distesa a terra, ammanettata e gravemente ferita. È morta poco dopo in ospedale. La 54enne ferita, invece, è stata colpita dopo che, allertata dal rumore di spari, si era avvicinata per controllare cosa stesse succedendo. Un tavolo sotto il quale è riuscita a nascondersi le ha salvato la vita. In un video ripreso dalle telecamere di sicurezza dell'edificio in cui è avvenuta la sparatoria si vede l’assalitore correre sulle scale e scappare all’esterno.  

Le autorità hanno inizialmente parlato di una possibile vendetta, ma hanno poi confermato che l’attacco è un attentato terroristico. Hamas lo ha rivendicato: «La sparatoria di Barkan rappresenta un nuovo capitolo della nostra resistenza in Cisgiordania», ha dichiarato l’organizzazione. «L’accaduto è la prova che ogni tentativo dell’Autorità palestinese di normalizzare i rapporti con l’occupazione sionista è destinato a fallire: i giovani palestinesi vogliono lo scontro», ha aggiunto.

Barkan, nei pressi dell’omonima colonia israeliana, occupa più di 8mila persone, 3mila delle quali palestinesi. L’assalitore, identificato dalle autorità, deteneva un permesso di lavoro per quella zona. Un’area «che simboleggia un ponte di coesistenza in Cisgiordania», ha sottolineato il presidente del Consiglio regionale di Shomron, Yossi Dagan. «Vedo arabi ed ebrei seduti insieme a piangere», ha aggiunto.  È «un attacco sugli israeliani e i palestinesi che coesistono pacificamente», ha lamentato il presidente israeliano Reuven Rivlin, che ha esortato l’Autorità palestinese a condannare l’accaduto.

Keystone
Guarda tutte le 6 immagini
TOP NEWS Dal Mondo
FRANCIA
1 ora
Tentato incendio nella brasserie preferita di Macron: scatta l'inchiesta
Il gesto arriva dopo che, nella serata di ieri, il presidente francese è stato contestato in un teatro parigino
STATI UNITI
2 ore
Negli aeroporti americani scattano i controlli contro la nuova Sars
Il virus ha fatto già due morti in Cina. Nel mirino i passeggeri provenienti da Wuhan. L'epidemia potrebbe essere più estesa di quanto finora pensato
STATI UNITI
4 ore
Boeing: spunta un nuovo problema al software del 737 Max
La società in una nota: «Stiamo effettuando gli aggiornamenti necessari». Il velivolo è a terra ormai da dieci mesi
STATI UNITI
4 ore
Sparatoria a Salt Lake City: quattro morti
Non è ancora chiaro se si tratti di una strage familiare
FOTO
ITALIA
15 ore
È davvero un Klimt da 66 milioni quello trovato nascosto in un muro
E per la precisione era il "Ritratto di Signora" scomparso nel 1997 a Piacenza, a trovarlo dei giardinieri impegnati a strappare dell'edera
STATI UNITI
16 ore
Sono loro la difesa "stellare" di Trump per il processo di impeachment
Una vero e proprio all-star team legale per il presidente Usa nel quale spiccano soprattutto due avvocati tanto celebri quanto temibili
CINA
16 ore
Anche la grande Cina inizia a dare segni di rallentamento
Il 2019 è l'anno peggiore per la crescita dal 1990. Ma è colpa solamente della guerra dei dazi con gli Stati Uniti?
FOTO
FRANCIA
20 ore
Louvre bloccato, scintille tra manifestanti e turisti
Alcuni visitatori hanno contestato la decisione degli scioperanti d'impedire l'accesso al museo
STATI UNITI
23 ore
«Esplora le nostre caverne»: lo Utah ritira la campagna pro-preservativo giudicata troppo volgare
Doppi sensi e allusioni piuttosto esplicite sulle nuove confezioni di profilattici distribuiti dallo Stato. Il governatore: «Così non va, sono pagate coi soldi dei contribuenti»
STATI UNITI
1 gior
«Ha atteso per 32 anni che la polizia bussasse alla sua porta»
La madre di un neonato morto assiderato nel 1988 è stata identificata. Lo aveva abbandonato in un parcheggio. Ma non sconterà alcuna pena
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile