Keystone
BRASILE
07.09.18 - 20:250

Bolsonaro, il coltello nelle mani di un "lupo solitario"

Questa l'ipotesi principale secondo le autorità che stanno indagando sull'aggressione. Rafforzate le misure di sicurezza di tutti i candidati

SAN PAOLO - «Si sta lavorando essenzialmente sull'ipotesi di un atto isolato di un lupo solitario, ma esistono dubbi, soprattutto a livello della polizia di Minas Gerais, sul possibile intervento di altri sospetti, che saranno ascoltati anche loro», ha indicato Jungmann alla stampa, a margine delle celebrazioni ufficiali della Festa dell'Indipendenza del Brasile.

Il ministro ha aggiunto che un'unità speciale di intelligence è stata inviata in Minas Gerais per ricostruire i movimenti e i contatti di Oliveira, mentre è stato deciso di rafforzare del 60% le misure di sicurezza per tutti i candidati alla presidenza nelle elezioni del 7 ottobre.

Jungmann ha negato che la protezione di Bolsonaro sia stata insufficiente, ma ha ammesso che responsabili della campagna del dirigente avevano informato del livello di rischio al quale si esponeva a causa del contatto diretto con i suoi simpatizzanti

«Chiunque riveda le immagini dell'attentato di ieri può vedere che (Bolsonaro) era circondato dalla folla, e in quelle condizioni è impossibile assicurare la sicurezza di una persona», ha sottolineato il ministro.

Commenti
 
lügan81 1 anno fa su tio
Testimonianze e video mostrano che non c'è sangue... Il coltello non é neanche minimamente sporco... E la maglietta gialla, se una accoltellata fosse stata vera, avrebbe dovuto essere piena di sangue ma così non é stato... Una strategia di marketing che non ha funzionato molto bene?
TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile