ITALIA
20.08.18 - 14:470
Aggiornamento : 16:57

Genova, l'istante in cui il pilone si sbriciola

Nuove immagini diffuse dalla Guardia di Finanza mostrano il momento della tragedia dal centro rifiuti situato sotto il ponte Morandi

GENOVA - Un nuovo video, diffuso in queste ultime ore dalla Guardia di Finanza, mostra gli istanti esatti in cui il pilone del ponte Morandi di Genova si sbriciola, crollando su sé stesso.

Il filmato - che riprende la scena dal basso, in corrispondenza del centro di raccolta rifiuti situato sotto il viadotto - è parte della documentazione acquisita dalle Fiamme Gialle per fare ulteriore chiarezza sulla tragedia che martedì scorso ha cancellato 43 vite.

Il ponte scricchiola - La procura di Genova è pronta, in caso di concreto pericolo, ad autorizzare l'abbattimento del moncone di ponte, sequestrato il 17 agosto dopo il crollo della campata, che si trova sopra gli edifici evacuati di via Porro. Ieri sera infatti sono stati segnalati scricchiolii che hanno portato i Vigili del fuoco italiani alla sospensione del recupero beni da parte sei cittadini sfollati.

Nel caso in cui segnalino l'eventualità di concreto pericolo la magistratura genovese si è detta «pronta a dissequestrare e autorizzare l'abbattimento». Tra i reati ipotizzati finora - omicidio colposo plurimo aggravato, attentato alla sicurezza dei trasporti e disastro colposo - i pubblici ministeri (pm) stanno vagliando l'ipotesi di inserire, appena vi siano iscrizioni nel registro degli indagati, anche l'omicidio stradale colposo aggravato. Di questo discuteranno domani in un vertice.

Per ora non ci sono indagati - «Al momento non ci sono indagati. L'attività giudiziaria ha i suoi tempi». Lo ha detto il procuratore capo di Genova, Francesco Cozzi, facendo il punto sulle indagini per il crollo di ponte Morandi.

«È troppo presto per parlare delle cause», ha aggiunto Cozzi. «Un incidente probatorio si farà quando la scena dell'indagine penale sarà abbastanza delimitata, quando le possibili cause saranno più delineate. Certamente va fatto in tempi ragionevoli, ma non dall'oggi al domani. Una giustizia che decidesse dall'oggi al domani sarebbe inquietante».

Consegnate 5 case agli sfollati - Consegnate le prime cinque case agli sfollati per il crollo di ponte Morandi. Vanno a cinque nuclei famigliari, per un totale di 21 persone, tra cui bambini piccoli (uno ha 3 mesi) e anziani non autosufficienti.

Le chiavi sono state date dal presidente della Regione Toti e dal sindaco Bucci nel quartiere di Bolzaneto in palazzine con appartamenti di solito destinati alle forze dell'ordine e di proprietà della società pubblica Arte.

 

TOP NEWS Dal Mondo
TURCHIA / SVIZZERA
2 ore
«Ecco come si compone il prezzo di una felpa»
Quanto della somma pagata arriva agli operai in fabbrica? E quanto si intasca la catena d'abbigliamento? Public-Eye ha tentato una stima
ITALIA
2 ore
Usa la foto di un ragazzo più avvenente per "cuccare": condannato a fare lo stradino
Il 22enne è stato processato con l'accusa di sostituzione di persona
BERLINO
11 ore
Clima, i Paesi ricchi stanno tradendo l'accordo salva Terra
Sconfortante rapporto sulle emissioni di CO2: nessuna nazione del G20 in linea con obiettivi Parigi. Preoccupano Russia, Arabia Saudita e Turchia, ma anche la marcia indietro cinese
ITALIA
11 ore
Cesare Battisti sconterà l'ergastolo
La Cassazione ha negato i trent'anni richiesti dall'ex terrorista italiano arrestato lo scorso gennaio dopo 37 anni di latitanza
MESSICO
13 ore
Scontro fra tre autobus, 13 morti
L'incidente è avvenuto su una strada che collega Città del Messico con Pachuca
FRANCIA
15 ore
Donna incinta uccisa dai cani
Il corpo della 30enne è stata rinvenuto sabato in un bosco nel nord della Francia. Aveva chiamato il marito per chiedere soccorso, ma l'uomo è arrivato troppo tardi
SVEZIA
17 ore
Assange, Stoccolma archivia le accuse di stupro
Gli elemente emersi nell'indagine preliminare sono risultati insufficienti. La decisione della magistratura svedese è suscettibile di ricorso
FRANCIA
19 ore
Niente posto in casa anziani per la suora con il velo
Secondo la commissione che attribuisce i posti, «per rispetto della laicità, qualsiasi segno ostentatorio di appartenenza a una comunità religiosa non può essere accettato»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile