Keystone
ITALIA
18.08.18 - 17:290
Aggiornamento : 20:53

Un ferito non ce l'ha fatta: il numero dei morti sale a 43

Le famiglie delle vittime del crollo del ponte Morandi vogliono delle risposte sulla tragedia. L'avvocato: «Abbiamo presentato denuncia contro ignoti»

GENOVA - Sono 43 le vittime causate, il 14 agosto, dal crollo del viadotto autostradale Morandi sulla A10, a Genova. Oggi, al quinto giorno di ricerche, sono state trovate le ultime quattro persone che mancavano all'appello. Per tre di loro deve ancora avvenire l'identificazione ufficiale.

Si tratta, comunque, di Cristian Cecala, la moglie Dawna e la figlia Kristal, di 9 anni, di Oleggio (Novara). Tra i recuperati oggi tra le macerie anche Mirko Vicini, 30 anni, di Genova, operaio dell'Amiu, l'azienda ambientale locale.

I feriti sono nove. «Due - spiega il dottor Angelo Gratarola, direttore del dipartimento interaziendale dell'emergenza - sono ancora in condizioni critiche». Non ci sono più dispersi. Dall'elenco è infatti stato tolto Albert Loohuis, un cittadino tedesco di 70 anni in vacanza col suo cane: ha telefonato in prefettura per far sapere che sta bene.

E sempre oggi è deceduto all'ospedale San Martino Marian Rosca, camionista romeno di 36 anni: il giorno del disastro era morto il collega e connazionale che viaggiava con lui, Anatoli Malai, di 44 anni.
 
Denuncia contro ignoti - Una denuncia contro ignoti alla Procura di Genova per il crollo del ponte Morandi è stata presentata dall'avvocato Antonio Cirillo, su incarico di due delle quattro famiglie dei ragazzi di Torre del Greco (Napoli) deceduti nel crollo del ponte mentre si recavano in vacanza a Barcellona.

A farlo sapere è lo stesso legale, che ha ricevuto mandato dai congiunti. «Per ora - spiega l'avvocato Cirillo - la denuncia è contro ignoti. A breve, magari già lunedì, conto di incontrare anche le altre due famiglie per formalizzare quella che potrebbe essere un'azione congiunta. Le famiglie chiedono risposte e nomineremo un pool di esperti che potrà partecipare agli atti irripetibili che la Procura effettuerà una volta individuati i soggetti avvisati per questa sciagura».

Attraverso la denuncia Cirillo ricorda che «l'individuazione dei responsabili deve essere il primo passo per poter iniziare a rimettere sulla giusta via una situazione che non dovrà mai più accadere in un Paese civile».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
1 ora
Quegli italiani che non vogliono Moderna
Si segnalano casi di rifiuto del booster eterologo in chi ha avuto le prime due dosi di Pfizer
ITALIA
5 ore
Cardiochirurgo con sintomi causa un maxi focolaio
Il professionista ha continuato a visitare e a operare, ora tutti i contagiati sono in isolamento
MONDO
LIVE
Omicron «potrebbe avere un impatto importante sulla pandemia»
Il vaccino non dovrà mai essere somministrato con la forza, secondo l'Onu.
GIAPPONE
9 ore
Un miliardario alla conquista della ISS
Yusaku Maezawa ha finanziato totalmente il viaggio turistico nello spazio.
MONDO
13 ore
I vaccini sono efficaci con Omicron? «Non c'è alcuna ragione per dubitarne»
Secondo Pfizer la terza dose sarebbe in grado di neutralizzare la variante
BANGLADESH
15 ore
Studente ucciso, condannate a morte 20 persone
Il ragazzo fu aggredito a colpi di mazza nel 2019 per aver criticato il governo
GERMANIA
1 gior
Dalla paura alla strage, così si è svolto il dramma di Brandeburgo
Una coppia e i loro tre bambini sono stati trovati morti in casa nel fine settimana
EGITTO
1 gior
Patrick Zaki sarà scarcerato (ma non assolto)
La conferma oggi da parte delle autorità egiziane che confermano come il processo si farà, ma a febbraio 2022
STATI UNITI
1 gior
Quel processo da 50 miliardi al sedicente creatore dei Bitcoin
Si è tenuto a Miami e ha visto sul banco degli imputati un informatico australiano 46enne che sostiene di averli creati
LE FOTO
FRANCIA
1 gior
L'esplosione e poi il crollo, in piena notte
All'origine del crollo, informano i pompieri, potrebbe esserci stata una fuga di gas
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile