Keystone
+ 50
ITALIA
18.08.18 - 13:390
Aggiornamento : 17:29

Funerali di Stato per 19 vittime, Fico: «Chiedo scusa a nome dello Stato»

Un lungo applauso ha accolto l'entrata dei vigili del fuoco. Presenti, uniti, anche i giocatori di Genoa e Sampdoria. Recuperato il corpo dell'ultimo disperso

GENOVA - Sono cominciati poco prima di mezzogiorno i funerali di Stato per le 19 vittime che hanno perso la vita nel crollo del ponte Morandi. 

Presente il presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e i presidenti di Senato e Camera Maria Elisabetta Casellati e Roberto Fico, così come diversi ministri

A celebrare i funerali è stato l'arcivescovo di Genova Angelo Bagnasco, che ha ricordato come «qualunque parola umana è poca cosa di fronte alla tragedia, così come ogni doverosa giustizia nulla può cancellare e restituire». 

Un lungo applauso ha poi accolto l'entrata dei vigili del fuoco nella Fiera di Genova. 

Sulle tombe erano presenti foto, bandiere, oggetti cari alle persone defunte. 

Presenti anche i vertici di Autostrade - Anche i vertici della società Autostrade per l'Italia hanno partecipato ai funerali di Stato.

Nel padiglione Nouvel della Fiera erano presenti il presidente Fabio Cerchiai e l'amministratore delegato Giovanni Castellucci. Lo rende noto la società.

Conclusa la messa dei funerali di Stato, celebrata dal vescovo di Genova, card. Angelo Bagnasco, si è svolta la preghiera islamica per due delle vittime che appartenevano a questa fede. «Genova, che in arabo significa 'la bella', saprà rialzarsi», ha detto l'imam.

Genoa e Sampdoria insieme - I giocatori di Genoa e Sampdoria sono arrivati insieme ai funerali delle vittime del crollo del ponte Morandi. 

Ci sono i presidenti Massimo Ferrero ed Enrico Preziosi e gli allenatori Davide Ballardini e Marco Giampaolo. Le partite Sampdoria-Fiorentina e Milan-Genoa sono state rinviate per lutto. L'arrivo delle squadre è stato accolto da un lungo applauso.

Anche i sindaci -  «Decine di sindaci hanno partecipato stamattina ai funerali delle vittime del crollo del ponte di Genova con i gonfaloni dei loro Comuni. La comunità dei primi cittadini è vicina al dolore delle famiglie colpite direttamente, di tutti i genovesi e dei loro rappresentanti istituzionali».

È quanto si legge in una nota dell'Associazione nazionale Comuni italiani (Anci). Stamani nel capoluogo ligure si celebreranno i funerali di Stato delle vittime del crollo del ponte Morandi.

«Chiedo scusa a nome dello Stato» - «Oggi i familiari delle vittime ci hanno dato un grande insegnamento e chiedo scusa, anche se non è mia colpa oggi, a nome dello Stato per quello che può non aver fatto negli ultimi anni. Le scuse sono sempre una parola importante».

Lo ha detto il presidente della Camera italiana Roberto Fico raggiungendo la prefettura di Genova.

«I familiari delle vittime ci hanno chiesto giustizia e questa è una richiesta legittima e noi che siamo servitori dello Stato e quindi serviamo tutti i cittadini la vogliamo accogliere fino in fondo, perché è il nostro compito fare chiarezza e giustizia», ha aggiunto Fico.

«I parenti delle vittime sono persone di una dignità e di una forza d'animo incredibile. Ci hanno dato una grande lezione. Su quel ponte c'erano persone di nazionalità italiana, francese, albanese, c'erano colombiani. Con la caduta del ponte ci rendiamo conto sempre di più, e lo dobbiamo sempre ricordare, che non esistono le nazionalità, non esistono differenze. Siamo tutti uguali».

Recuperato l'ultimo disperso - Anche l'ultimo corpo che mancava all'appello dei dispersi nel crollo del ponte Morandi a Genova è stato ritrovato: i vigili del fuoco hanno infatti estratto poco fa il corpo di Mirko Vicini, il dipendente dell'Amiu che aveva appena terminato il turno di lavoro quando il ponte è collassato.

Il cadavere di Vicini era sotto uno dei grossi blocchi di cemento che contenevano la struttura del pilone del ponte. Con il ritrovamento del dipendente dell'Amiu è dunque completa la lista dei dispersi.
 
 

Keystone
Guarda tutte le 54 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO
ITALIA
19 min
Code alle casse e scaffali vuoti: è l’onda del coronavirus
A Milano e in altre città lombarde la gente sta facendo scorta di cibo e di disinfettanti. I carrelli sono pieni
ITALIA
42 min
Italia terza al mondo per numero di contagi
«Prima o poi bisognerà controllare le frontiere se l'epidemia diventa fuori controllo» ha precisato Marine Le Pen
FOTO E VIDEO
ITALIA
3 ore
«Qui a Codogno abbiamo paura, ma vince la solidarietà»
La testimonianza di un'abitante del comune del Lodigiano, isolato per i prossimi 14 giorni: «È una situazione pesante»
ITALIA
4 ore
C'è una terza vittima del coronavirus. Un contagio a Milano
La paziente era ricoverata in oncologia a Crema. Italia terza al mondo per i contagi
ARABIA SAUDITA
5 ore
Coronavirus: G20 pronto a misure per limitare l'impatto economico
«La ripresa globale resta debole e i rischi al ribasso sull'outlook persistono», fa notare l'organizzazione
ITALIA
7 ore
Il virus chiude la scuola e i carnevali, anche quello di Venezia
In Lombardia e Piemonte niente lezioni (nemmeno all'università), serrate le porte pure di musei e chiese
VIDEO
STATI UNITI
9 ore
Voleva andare nello spazio per dimostrare che la Terra fosse piatta: si schianta al suolo
Si è concluso in tragedia il lancio di Mike "Il Matto" Hughes: «Era il suo sogno»
ITALIA
11 ore
Coronavirus, il mistero dei contagi italiani
«Siamo preoccupati per il numero di contagi che non hanno un legame con viaggi dalla Cina o con persone già malate»
STATI UNITI
12 ore
Bernie Sanders re di Las Vegas sarà lui l'anti-Trump?
Dietro di lui, con un bel distacco, Joe Biden e Buttigieg, mentre Warren e Bloomberg sembrano ormai fuori dai giochi
ITALIA
13 ore
Ecco come si mette in quarantena una città intera
Posti di blocco, polizia ed esercito: così l'Italia vuole fermare il contagio da coronavirus
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile