Keystone
BRASILE
20.07.18 - 14:530

Narcotraffico, sette persone assassinate

Uomini armati hanno fatto irruzione in una casa di un quartiere di Porto Alegre sparando all'impazzata. La polizia pensa al regolamento di conti

PORTO ALEGRE - Sette persone, fra cui una donna incinta, sono state assassinate ieri sera mentre un'ottava è rimasta ferita a Porto Alegre, nel sud del Brasile, in una operazione che secondo la polizia potrebbe essere frutto di un regolamento di conti legato al narcotraffico.

Secondo le informazioni disponibili tre uomini pesantemente armati hanno fatto irruzione in una casa di un quartiere nord di Porto Alegre, capitale dello Stato di Rio Grande do Sul, e hanno cominciato a sparare contro i presenti, uccidendo cinque uomini e due donne, ed abbandonandosi poi alla distruzione dell'arredamento e di tutto quanto si trovava all'interno.

Il commissario Paulo Grillo, capo della polizia criminale, ha riferito che il massacro, che nel dialetto della malavita locale viene definito 'chacina', è avvenuto in una casa punto di incontro di consumatori di crack e di altre droghe.

«Non si può dire che quello che è rimasto possa ancora essere chiamato "una casa" - ha concluso Grillo - perché tutto è distrutto, e ciò che sorprende è il numero dei morti causato in un solo attacco».
 
 

TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report