Keystone
ITALIA
20.06.18 - 07:110

Contrabbando internazionale di armi, 14 arresti

Smantellata un'associazione a delinquere che contrabbandava in diversi Paesi d'Europa armi clandestine da guerra provenienti da paesi della ex Jugoslavia

GORIZIA - Sono 14 le persone arrestate nel corso di un'operazione di polizia svolta tra Italia, Slovenia, Croazia e Spagna per smantellare un'associazione a delinquere finalizzata al contrabbando di armi clandestine da guerra provenienti da paesi della ex Jugoslavia e destinate al mercato illegale di vari paesi europei, attraverso il transito in Italia.

L'accusa è importazione, detenzione e trasporto di armi clandestine. Tra i sequestri, otto fucili kalashnikov, due pistole mitragliatrici e un fucile a pompa.

L'indagine è durata alcuni mesi e si è conclusa nei giorni scorsi con i blitz congiunti delle forze di polizia dei paesi coinvolti. Gli arresti sono avvenuti a Lubiana, Novo Mesto, Domzale, Litije, Trbovlje e Jesenice (Slovenia) e a Zagabria (Croazia) da parte della polizia criminale slovena e croata.

L'inchiesta, denominata "Kolumb", coordinata dall'ufficio europeo di polizia Europol, è stata condotta congiuntamente con il personale della Guardia civil spagnola e con i carabinieri del Nucleo investigativo di Gorizia.

Lo scorso 19 aprile a Savogna d'Isonzo (Gorizia) - lungo il tratto autostradale A34 Villesse - Gorizia - i militari di Gorizia avevano fermato, con il supporto del Nucleo radiomobile della Compagnia Carabinieri, una Peugeot 206 con targa svizzera, proveniente dalla Slovenia e condotta da un cittadino bosniaco.

A bordo i militari dell'Arma avevano rinvenuto un ingente quantitativo di armi da guerra, alcune delle quali con matricola abrasa, perfettamente funzionanti e il relativo munizionamento.

Durante la perquisizione personale del cittadino bosniaco era stato sequestrato un bigliettino sul quale era tracciato il tragitto e la verosimile destinazione finale del carico di armi, proveniente dalla Slovenia e destinato in Spagna, a Barcellona. L'uomo era stato arrestato assieme a un'altra persona.

Complessivamente, in Italia sono stati sequestrati 2 pistole, 8 fucili kalasnikov, 2 pistole mitragliatrici, 12 caricatori e 2 silenziatori calibro 7.65. In Slovenia sono stati rinvenuti 5 fucili automatici, 4 fucili semi automatici, 2 fucili a ripetizione, 3 fucili con silenziatore, 1 fucile a pompa, 39 pistole, 7 revolver e proiettili vario calibro. In Croazia l'operazione ha permesso di scoprire e sequestrare 1 fucile automatico, 2 revolver, 1 pistola e proiettili di vario calibro.

TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
6 ore

Nasconde l'Hiv e contagia quattro donne: morta l'ex compagna

L'uomo, da anni a conoscenza proprio stato, le consigliava di prendere degli integratori per risolvere i suoi malori

SVIZZERA
7 ore

La Banca dei regolamenti internazionali sta “torchiando” la criptovaluta di Facebook

Libra è in esame in questi giorni a Basilea per ottenere il nullaosta a procedere: «Rischi gravi, quindi l'asticella sarà alta»

FRANCIA
8 ore

L'ambiente diventa la prima preoccupazione dei francesi

Seguono l'avvenire del sistema sociale e il potere d'acquista. Lo rivela un'inchiesta Ipsos-Sopra-Steria

STATI UNITI
10 ore

L'attacco ai pozzi sauditi? Arrivava dall'Iran o dall'Iraq, lo dimostrerebbero delle foto

Le ha diffuse l'amministrazione statunitense. La sofisticatezza dell'offensiva supererebbero le capacità degli Houthi

ROMA
13 ore

Estorsioni e violenze, arrestati i capi ultrà della Juve

Le accuse nei confronti degli ultras sono estorsione aggravata, autoriciclaggio e violenza privata. Sono in corso anche decine di perquisizioni in diverse città italiane.

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile