Fotolia
ITALIA
25.02.18 - 18:410

Scopre il padre dopo 50 anni e pretende da lui 4 milioni

Un'operaia di Ravenna ha citato in giudizio un imprenditore dopo che il test del Dna ha stabilito che si tratta dell'uomo che l'ha concepita

RAVENNA - Una richiesta danni milionaria al padre naturale che non l'hai mai riconosciuta come figlia, dopo l'accertamento col DNA arrivato oltre mezzo secolo dopo. È la causa civile che un'operaia ravennate ha intentato citando un imprenditore oggi ultrasettantenne e chiedendo quattro milioni tra danni patrimoniali e non, per via del tenore di vita negato.

A Ravenna sono passati quasi 50 anni da quando per la prima volta la donna, oggi 56enne, apprese dalla madre chi era il suo vero padre a quando il tribunale ha sancito la certezza giuridica e scientifica, grazie al test del DNA, con una probabilità vicina al 100%.

All'epoca la bimba aveva sei anni e a 16 ha iniziato a cercare il genitore che non l'aveva riconosciuta. Ma solo di recente ha avviato l'iter per avere conferme e ha deciso di chiedere i danni: nell'atto di citazione sono state messe in evidenza le condizioni di indigenza che hanno caratterizzato la sua infanzia e quelle di agio, invece, del padre naturale. L'uomo e la madre si erano conosciuti quando questa aveva 16 anni. La donna rimase incinta quasi subito, ma diventata maggiorenne - prosegue la citazione - lui si allontanò senza avere riconosciuto la figlia.

 

TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
1 ora

Si è spento Vittorio Zucconi

Il celebre giornalista è morto nella sua casa di Washington. Ezio Mauro: «Viveva il giornalismo, non lo interpretava»

STATI UNITI
3 ore

Tornado distrugge un motel in Oklahoma: almeno due morti

La tromba d'aria ha colpito un sobborgo di circa 17.000 abitanti nella tarda serata

NEPAL
4 ore

Alpinisti in coda, il sovraffollamento ad alta quota può uccidere

Il Monte Everest è preso d'assalto e almeno 10 persone hanno perso la vita nella prima settimana della stagione più amata dagli scalatori

FRANCIA
16 ore

Cannes, la Palma d'Oro va a "Parasite" di Bong Joon-Ho

Il premio di miglior attrice va a Emily Beecham, il miglior attore è Antonio Banderas

FRANCIA
17 ore

A Lione continua la caccia all'uomo, trovate tracce di DNA

Il motivo dell'attentato è tuttora ignoto. Fortunatamente l'azione non ha provocato morti, ma solo feriti non gravi

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report