Keystone
BRASILE
09.01.18 - 19:040

Niente prigione per Lula

Devono essere esaurite tutte le possibilità di ricorso della sentenza prima di un'eventuale incarcerazione

BRASILIA - L'ex presidente brasiliano Luis Inacio Lula da Silva non andrà in prigione il prossimo 24 gennaio, anche se il tribunale di Porto Alegre che deve decidere sul suo caso confermasse la condanna a 9 anni e 6 mesi di carcere che gli è stata inflitta nel luglio scorso, giacché prima devono essere esaurite tutte le possibilità di ricorso della sentenza.

Lo ha spiegato lo stesso Tribunale Regionale Federale in un comunicato diffuso oggi dalla stampa brasiliana.

Lula, che è stato presidente dal 2003 al 2011, è stato condannato dal giudice Sergio Moro - simbolo delle inchieste anti-corruzione in Brasile - per aver ricevuto benefici equivalenti a 1,2 milioni di dollari dall'azienda edilizia Oas, a cambio di contratti preferenziali con la petrolifera statale Petrobras.

Se il tribunale confermasse la pena, gli avvocati di Lula potrebbero presentare due tipi di ricorso: esigere dalla corte di spiegare la sua decisione o chiedere che essa sia rivista da un numero maggiore di magistrati dello stesso tribunale. Questa seconda possibilità è percorribile solo se la conferma della pena non sia stata decisa, in prima istanza, da tutti e tre i giudici.

Secondo i sondaggi, Lula resta il favorito fra i possibili candidati per le elezioni presidenziali del prossimo ottobre, con poco più di 30% di preferenze. Una condanna definitiva, però, comporterebbe l'inabilitazione dei suoi diritti politici.

TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
1 ora
Novità «decisive» sul caso di Ghislaine Maxwell
I suoi legali chiedono di bloccare la pubblicazione di alcuni documenti. E lei denuncia le condizioni di detenzione
STATI UNITI
2 ore
Trump pensa allo stop dei rientri anche per gli statunitensi
Anche i cittadini americani, che finora non erano toccati dalle restrizioni, rischiano di rimanere bloccati all'estero
NORVEGIA
3 ore
In aeroporto con un tanga al posto della mascherina: John McAfee nei guai
Dopo un fermo di 14 ore il 74enne è stato rimesso in libertà
FRANCIA
5 ore
Panico a Cannes per una sparatoria (che non c'è stata)
Sono almeno 44 le persone che hanno avuto bisogno di cure ospedaliere
STATI UNITI
7 ore
David Marcus, da Ginevra ai servizi finanziari di Facebook
Il gruppo si occuperà di tutti gli strumenti relativi ai pagamenti che la compagnia sta sviluppando
NUOVA ZELANDA
7 ore
Quattro contagi dopo 102 giorni senza: «Restate a casa»
In Nuova Zelanda scatta l'allerta 2. Tutto chiuso a Auckland. La premier: «Comportatevi come se aveste il Covid».
RUSSIA
8 ore
Putin annuncia: «Abbiamo registrato un vaccino per il coronavirus»
Al momento mancano conferme scientifiche indipendenti.
COREA DEL NORD
10 ore
Pyongyang, il silenzio sul presunto paziente zero
La Corea del Nord è ufficialmente ancora libera dal coronavirus. La città di Kaesong resta però in quarantena
GERMANIA
10 ore
Il coronavirus spinge Zalando
Il primo semestre 2020 si chiude con 34 milioni di clienti: +20,4% rispetto all'anno precedente
STATI UNITI
12 ore
Tim Cook entra nel club dei miliardari
Apple corre in borsa, e l'amministratore delegato ci guadagna
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile