Keystone
STATI UNITI
03.11.17 - 17:070

«Il set di House of Cards reso tossico da Kevin Spacey»

Lo testimoniano otto persone che lavorano o hanno lavorato allo show

NEW YORK - Nuove accuse di molestie a Kevin Spacey, stavolta dalla troupe di House of Cards. L'attore due volte premio Oscar aveva reso "tossico" il set del popolare serial di Netflix con una serie di continui abusi sessuali, hanno detto alla Cnn otto persone che lavorano o hanno lavorato allo show.

Uno di queste, un ex assistente alla produzione, ha detto che Spacey lo ha aggredito sessualmente durante le riprese di una delle precedenti stagioni. Tutte le fonti della Cnn hanno chiesto di rimanere anonimi per timore di ripercussioni professionali.

Tutte, hanno descritto come "predatorio" il comportamento di Spacey che aveva l'abitudine di mettere le mani addosso e fare commenti volgari prendendo di mira impiegati della produzione generalmente giovani e uomini.

Netflix ha sospeso la lavorazione della sesta e ultima stagione di House of Cards alla luce delle accuse al suo protagonista.

Spacey perde il portavoce e l'agenzia CAA - Kevin Spacey continua a perdere pezzi: secondo i media americani la sua portavoce Staci Wolfe ha confermato di aver smesso di rappresentare l'attore, mentre una fonte vicina al divo di House of Cards ha indicato che anche la potente agenzia CAA si è fatta da parte.


 

TOP NEWS Dal Mondo
UNIONE EUROPEA
LIVE

Elezioni europee: in Austria i popolari di Kurz verso la vittoria

Affluenze in aumento nei principali Paesi, con aumenti anche molto vistosi. I risultati arriveranno man mano nella serata

ISRAELE
1 ora

Invito agli ebrei a non indossare la kippah: il presidente israeliano si dice scosso

Rivlin: «È una resa all'antisemitismo ed una ammissione che, ancora una volta, gli ebrei non sono sicuri in terra tedesca»

VIDEO
PERÙ
4 ore

«Il terremoto ci ha strappati dal sonno»

Dei lettori raccontano i terribili momenti in cui, questa notte, il Perù è stato scosso da un forte sisma

ITALIA
6 ore

Si è spento Vittorio Zucconi

Il celebre giornalista è morto nella sua casa di Washington. Ezio Mauro: «Viveva il giornalismo, non lo interpretava»

STATI UNITI
8 ore

Tornado distrugge un motel in Oklahoma: almeno due morti

La tromba d'aria ha colpito un sobborgo di circa 17.000 abitanti nella tarda serata

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report