keystone
STATI UNITI
16.10.17 - 07:050

Accusa di molestie per Trump. Una donna lo cita in giudizio

La presunta vittima è un'ex concorrente del programma televisivo "Apprentice"

WASHINGTON - Una ex concorrente del programma televisivo 'Apprentice', che nel 2016 accusò Donald Trump di molestie sessuali, ha citato in giudizio il tycoon, chiedendo di ottenere tutta la documentazione relativa al suo caso.

Non solo: Summer Zervos ha chiesto che sia messa a disposizione la documentazione di tutte le donne - una decina - che hanno denunciato molestie da parte di Trump. La richiesta - riportano i media Usa - è stata presentata nel marzo 2017, ma è giunta all'attenzione della corte solo lo scorso mese.

Lo spettro delle presunte molestie ai danni di almeno una decina di donne torna dunque ad agitare i sonni di Donald Trump, tra l'altro nel momento in cui l'America cerca a fatica di riprendersi dallo scandalo sessuale che ha travolto il produttore più potente di Hollywood, Harvey Weinstein.

Zervos nel 2016, durante il rush finale della campagna elettorale per le presidenziali, denunciò di essere stata aggredita da Trump nel 2007, in un albergo di Beverly Hills. Il tycoon - secondo il suo racconto - tentò di baciarla e di toccarla nelle parti più intime. Pochi giorni prima di questa denuncia era già esploso il caso Trump, con un audio shock pubblicato dal magazine online Access Hollywood risalente al 2005 e in cui Trump, non sapendo di essere registrato, diceva tra l'altro al conduttore di una trasmissione tv: «Quando sei una star, le donne te lo lasciano fare. Puoi fare ogni cosa. Afferrarle nelle parti intime, ovunque».

Oltre una decina di donne in quelle settimane accusarono il tycoon di molestie ed abusi. E queste donne vengono menzionate nella citazione in giudizio avanzata dalla Zervos. Questa fu accusata da Trump di essere una bugiarda. Così il tycoon fu denunciato per diffamazione.

È proprio nell'ambito di questa causa che ora la donna - attraverso una delle più famose donne avvocato, Gloria Allred - ha avanzato la richiesta di citazione in giudizio del presidente. Ma non c'è ancora una data di comparizione: bisognerà aspettare che prima i giudici si pronuncino sulla richiesta di archiviazione della causa per diffamazione presentata dai legali di Trump. Con la motivazione che un presidente non può affrontare una causa civile durante il suo mandato.

TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
2 ore
Microsoft: pronti 7,5 miliardi per acquistare Bethesda
Con l'acquisto dell'azienda sviluppatrice di videogiochi, Microsoft intende dare un forte boost al business di Xbox
AMERICA LATINA
4 ore
In quarantena «senza cibo, acqua, o assistenza medica»
Amnesty International denuncia le spaventose condizioni di quarantena in alcuni Stati dell'America Latina
GERMANIA
6 ore
Lufthansa "atterra" 150 aerei
I tagli sono più pesanti del previsto: a rischio oltre 22mila posti
STATI UNITI
7 ore
Coronavirus, possibile la trasmissione attraverso aerosol?
Lo sostengono i Centri per il controllo delle malattie (CDC) degli USA
INDIA
8 ore
Crolla un edificio a Mumbai: almeno 10 morti, tra cui 7 bambini
Il crollo di un palazzo, che ha coinvolto centocinquanta persone, ha scosso l'India
EUROPA
9 ore
Timori Covid, lunedì nero per le Borse
La paura di nuovi lockdown ha causato il peggior calo da luglio
EUROPA
9 ore
La pandemia torna a fare paura
Contagi in netta crescita in Belgio, particolarmente colpita la fascia d'età tra 10 e 19 anni.
FOTO
ECUADOR
11 ore
Eruzione del vulcano Sangay, la cenere ricopre sei province
Allarme per le coltivazioni, le riserve idriche e il bestiame. L'aeroporto di Guayaquil è rimasto chiuso per diverse ore
ITALIA
12 ore
Quasi 300 migranti in poche ore sulle coste siciliane
Nella notte dodici barche hanno raggiunto Lampedusa, questa mattina un'altra è arrivata sulla spiaggia di Fungiteddri
INDIA
13 ore
Il Taj Mahal riapre nonostante il coronavirus
Le visite dovranno sottostare a regole di distanziamento sociale e il numero giornaliero di visitatori sarà limitato
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile