SPAGNA
24.08.17 - 13:010
Aggiornamento : 15:35

L'Isis minaccia (ancora) la Spagna: «Non vi lasceremo mai in pace»

È stato diffuso un video, il primo in lingua spagnola. Intanto le città iberiche corrono ai ripari blindando i luoghi a maggior vocazione turistica. In libertà provvisoria il secondo arrestato

BARCELLONA - A una settimana dalla strage della Rambla, che ha rivendicato, l'Isis ha rivolto in un video - il primo in spagnolo - diffuso in rete nuove minacce alla Spagna affermando che «con il permesso di Allah, Al Andalus tornerà ad essere quello che fu, terra di califfato».

Nelle immagini il gruppo terrorista minaccia i «cristiani spagnoli» e afferma che vendicherà «il sangue dei musulmani versato dall'inquisizione spagnola».

Nel video due terroristi identificati come «Al Qurtubi» e «Qbusalman Al Andalus», riferisce La Vanguardia, lanciano diverse minacce contro la Spagna affermando fra l'altro: «Non vi lasceremo in pace, mai!».

Il breve filmato mostra anche immagini della strage della Rambla e della successiva manifestazione di ripulsa su Plaza Catalunya con re Felipe VI, il premier Mariano Rajoy e il presidente catalano Carles Puigdemont. Il video si conclude sull'immagine di Younes Abouyaaqoub, il killer della Rambla in fuga ucciso lunedì dalla polizia catalana.

Le città spagnole blindano le zone affollate - Le principali città spagnole, e molte località turistiche, hanno blindato negli ultimi giorni le zone con maggiore affluenza di folla, all'indomani degli attentati di Barcellona e Cambrils. Madrid è stata la prima, il giorno successivo, a disporre fioriere in cemento armato e altri ostacoli attorno a Puerta del Sol e a Calle Preciados, continuamente invase da cittadini e turisti.

Barcellona - l'ultima - ha deciso ieri di porre «ostacoli mobili» attorno ai luoghi più frequentati dai turisti e di rafforzare la sicurezza nelle vie della città. La sindaca Ada Colau è stata molto criticata per l'assenza di protezioni sulla Rambla. Barriere di protezione che impediscono l'accesso ai veicoli circondano ora le zone attorno ad alcuni dei monumenti più celebri del paese, come la Cattedrale di Santiago de Compostela o l'Alcazar a Siviglia.

In libertà provvisoria il secondo arrestato - Un secondo arrestato per gli attentati di Barcellona e Cambrils, Salh El Karib, 34 anni, è stato rimesso in libertà provvisoria oggi, con l'obbligo di presentarsi ogni settimana davanti al tribunale, dal giudice della Audiencia Nacional di Madrid Fernando Andreu.

Mercoledì era già stato rimesso in libertà provvisoria, con lo stesso obbligo di presentarsi ogni settimana in tribunale, un altro dei quattro detenuti nell'inchiesta sulle stragi, Mohamed Aalla, fratello di due terroristi morti. Ai due è stato ritirato il passaporto.

El Karib, proprietario di un 'locutorio' (così si chiamano gli internet point in Spagna) a Ripoll nel quale sono stati comprati biglietti per i viaggi a Bruxelles dell'imam Abdelbaki es Saty, il capo della cellula terrorista, è stato rimesso in libertà perché secondo il giudice gli indizi raccolti nei suoi confronti "non consentono di stabilire con la necessaria certezza l'esistenza di elementi sufficientemente solidi per adottare una misura della gravità ed eccezionalità della prigione preventiva".

Rimangono ora in carcere Mohamed Houli Chemlal, ferito nell'esplosione che ha distrutto il covo di Alcanar la notte del 16 agosto, e Driss Oubakir, fratello di Moussa, uno dei terroristi abbattuti a Cambrils.


 

 

TOP NEWS Dal Mondo
FOTO
ALBANIA
5 ore

Si aggrava il bilancio del sisma, almeno 60 i feriti

Nei villaggi tra Tirana e Durazzo ci sono abitazioni crollate. Vetrine di negozi rotti, crepe in numerosissimi appartamenti e mattoni e calce staccate dalla facciate degli edifici

FOTO
STATI UNITI
7 ore

Terrore in volo: l'aereo perde quasi 10'000 metri di quota

La Delta, ricordando che nessuno è rimasto ferito e che tutto è stato compiuto in sicurezza, ha dichiarato che le mascherine per l'ossigeno sono state rilasciate

FOTO
FRANCIA
9 ore

La marcia per il clima degenera, Greenpeace lascia il corteo

Sono visibili incendi a boulevard Saint-Michel, danneggiati negozi, banche, agenzie di assicurazione e immobiliari

FOTO E VIDEO
GERMANIA
12 ore

Al via l'Oktoberfest: «Mass a 11.80 euro, ma attendiamo più di 6 milioni di persone»

Per la 186esima edizione della festa saranno mobilitati circa 600 agenti di polizia e molte centinaia di persone del servizio d'ordine. Aumentate anche le telecamere di sorveglianza

FRANCIA
14 ore

Gilet gialli e manifestanti per il clima, Parigi è blindata

Sono 7.500 i poliziotti e gendarmi schierati nella capitale francese in una giornata considerata ad alto rischio per il convergere di diversi cortei. Già i primi scontri sugli Champs-Elysees

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile