BREAKING NEWS
1'200 casi in più in 24 ore
Keystone
SPAGNA
18.08.17 - 09:150
Aggiornamento : 11:34

Attentato a Barcellona, prime informazioni sulle vittime. C'è anche un italiano

Nel frattempo la polizia locale ha fatto sapere che una terza persona è stata arrestata

BARCELLONA - Stanno emergendo in queste ore i dettagli sulla nazionalità delle vittime e dei feriti dell’attentato di Barcellona di ieri pomeriggio. Nella notte e in mattinata sono state eseguite molte autopsie.

Stando alle prime informazioni, non ancora confermate, sarebbero 18 le nazionalità delle persone rimaste coinvolte. Queste le nazioni elencate per ora dallo Spiegel: Francia, Paesi Bassi, Belgio, Italia, Irlanda, Grecia, Ungheria, Romania, Macedonia, Algeria, Argentina, Venezuela, Perù, Cuba, Australia e Cina. Non risultano, al momento, cittadini svizzeri tra le vittime e i feriti.

Una vittima italiana - L’edizione italiana della rivista online "Tom’s Hardware" ha fatto sapere che nell’attacco è morto il suo responsabile vendite italiano, Bruno Gulotta. Si tratta di un lombardo di 35 anni residente a Legnano, in vacanza a Barcellona con la compagna e le due figlie. Il decesso non è ancora stato confermato dalle autorità italiane; l'ambasciata ha confermato unicamente il ferimento di tre cittadini di cui due già dimessi.

Un belga e tre tedeschi - Fra le vittime si contano anche un cittadino belga e tre tedeschi.

Il ministro francese della difesa Jean-Yves Le Drian ha confermato che nell’attacco terroristico sono rimasti coinvolti anche 26 francesi. Undici avrebbero riportato ferite giudicate gravi.

I cittadini belgi - C'è almeno una vittima belga, una donna della cittadina di Tongres, più due feriti di cui uno grave. E' il primo bilancio provvisorio degli attentati di Barcellona e Cambrils reso noto dal ministro degli esteri del Belgio Didier Reynders.

Vittima di 3 anni - La vittima più giovane dell'attentato di ieri a Barcellona aveva tre anni: lo riportano oggi i media spagnoli. La piccola è morta poco dopo essere stata ricoverata in ospedale.

Nuovo arresto - Una terza persona è stata arrestata in seguito all'attacco di ieri a Barcellona: lo hanno reso noto il ministro dell'Interno della Catalogna e la polizia locale. Il ministro dell'Interno della Catalogna, Joaquim Forn, ha detto oggi all'emittente Catalunya Radio che la persona sospetta è stata arrestata a Ripoll, una cittadina a pochi chilometri a nord di Barcellona.

Ieri sera un uomo identificato come Driss Oukabir Soprano si è presentato al commissariato di Ripoll, dove risiede, denunciando il furto dei suoi documenti. La polizia aveva diffuso la sua identità e la sua foto come colui che aveva noleggiato il furgone usato nell'attentato. Il sindaco della località ha confermato l'identità dell'uomo.

Cinture esplosive false - Le cinture esplosive indossate dal gruppo di kamikaze che ha organizzato l'attacco nella notte a Cambrils sono risultate false. Lo riporta La Vanguardia.

Forse il conducente è sfuggito a un posto di blocco - Il terrorista che ieri ha falciato la folla sulla Rambla di Barcellona ed è tuttora in fuga potrebbe essere sfuggito a un posto di blocco ieri sera all'uscita della città, riferisce la stampa catalana.

Un'auto ha forzato il passaggio sulla Diagonal ferendo un agente. Il conducente è poi fuggito a piedi. Secondo il ministro degli interni catalano Joaquim Form "potrebbe essere" il terrorista ricercato. Nell'auto è stato trovato il cadavere del proprietario ucciso a coltellate.

Una cellula di 12 persone - Una cellula terroristica di dodici persone sarebbe stata coinvolta negli attacchi di ieri a Barcellona e Cambrils: è quanto ritengono gli inquirenti spagnoli.

La cellula, prosegue il giornale, pianificava di usare bombole di gas, che secondo un altro giornale britannico - il Daily Mail - dovevano essere caricate sul furgone utilizzato nell'attacco sulla Rambla.

Pronti a un nuovo attacco a Barcellona - I cinque terroristi uccisi dalla polizia la notte scorsa a Cambrils volevano fare un nuovo attentato a Barcellona: lo rivelano fonti della polizia, secondo quanto scrive oggi il quotidiano La Vanguardia.

Keystone
Ingrandisci l'immagine
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA / SPAGNA
1 ora
Coronavirus: «Se l'Unione Europea non sarà all'altezza, i nazionalismi cresceranno»
Il premier italiano Conte mette in guardia Bruxelles. Italia «vicina al picco».
REGNO UNITO
4 ore
EasyJet non vola più del tutto
La compagnia: «Non è possibile stabilire con certezza una data di ripresa dei voli commerciali».
STATI UNITI
4 ore
Coronavirus: avanti ancora un mese
Niente "riapertura" per Pasqua per gli Stati Uniti. Trump: il picco sarà proprio «fra due settimane».
CINA
6 ore
L'intervista alla paziente zero: «I dottori non avevano idea di cosa avessi»
La prima persona al mondo ad avere il coronavirus è una 57enne, mercante di frutti di mare di Wuhan
INDIA
6 ore
Tutti a casa a bastonate, il Premier chiede scusa
Narendra Modi si scusa con le persone più in difficoltà e dichiara: «è necessario, non abbiamo altra scelta»
STATI UNITI
14 ore
«Gli Usa non pagheranno per la sicurezza di Harry e Meghan»
Lo ha ribadito Donald Trump in un tweet: «Ammiro il Regno Unito e la Regina, ma loro dovevano stare in Canada»
REGNO UNITO
16 ore
«Almeno 6 mesi prima di poter abbassare la guardia»
Secondo gli esperti riprendere una vita normale troppo presto potrebbe portare a un nuovo picco della curva
ITALIA
18 ore
Tra virus e polemiche, ci si avvicina a 100'000 contagi
L'assessore lombardo Caparini ha lanciato pesanti critiche al Governo
ITALIA
18 ore
Una nonnina di 102 anni ha battuto il coronavirus
È stata dimessa la scorsa settimana dall'ospedale San Martino di Genova e la notizia ha fatto il giro del mondo
GERMANIA
21 ore
Caos affitti: Adidas e H&M non vogliono pagarlo
Il Ministro della Giustizia è furente: «È un comportamento indecente e inaccettabile»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile