Keystone
PAESI BASSI
27.06.17 - 13:440
Aggiornamento : 18:30

Srebrenica, anche il governo è responsabile

La sentenza stabilisce però una responsabilità solo parziale

L'AJA - Il governo olandese è in parte responsabile del massacro di circa 300 musulmani a Srebrenica nel 1995. Il tribunale d'appello dell'Aja ha confermato con questa sentenza quanto già stabilito nel 2014 da un tribunale di primo grado.

I soldati olandesi, impegnati nella missione di pace delle Nazioni Unite e incaricati di proteggere l'enclave musulmana, costrinsero i rifugiati che cercavano riparo nel loro compound a lasciare la base, consegnandoli di fatto ai carnefici: «Privandoli - si legge nella sentenza - della possibilità di sopravvivere».

I Paesi Bassi non sono stati invece ritenuti responsabili della morte di chi era già fuori dalla base. Per la corte, sarebbe stato impossibile che i militari riuscissero a proteggerli quando le forze serbe cominciarono ad accerchiarli.

Nell'eccidio di Srebrenica, considerato il peggiore in Europa dalla Seconda guerra mondiale, furono uccisi dai serbo-bosniaci circa 8 mila musulmani, sepolti poi in fosse comuni. Alla fine del conflitto, dal 1992 al 1995, le vittime furono 100 mila.

A Srebrenica, gli uomini guidati dal generale Radko Mladic divisero i musulmani tra uomini e donne, poi portarono via i primi sugli autocarri e li massacrarono. Una strage riconosciuta a livello internazionale come genocidio.

La questione esaminata dai giudici olandesi era stabilire se gli uomini dentro la base avrebbero potuto sopravvivere, nel caso fosse stato loro permesso di rimanere. Per la corte la risposta è sì: una possibilità c'era, stimata nell'ordine del 30%.

Oltre 20 persone sono finite finora davanti alla giustizia per il loro ruolo nella strage, compresi diversi comandanti serbo-bosniaci. Mladic, catturato nel 2011, è attualmente sotto processo per genocidio, crimini di guerra e crimini contro l'umanità davanti al Tribunale Penale Internazionale dell'Aja, dove una sentenza è attesa entro l'anno.

Ma per il governo olandese arrivano intanto guai anche dall'altro fronte, quello dei militari. Circa 200 veterani dell'esercito, è emerso, si preparano a citare in giudizio lo Stato per il trauma subito dopo essere stati inviati a Srebrenica. I soldati chiedono una cifra simbolica di 22.000 euro, 1.000 per ogni anno trascorso dal massacro.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO
FRANCIA
2 ore
Black bloc, lacrimogeni e cassonetti in fiamme: a Parigi è il caos
Cresce la tensione a margine del corteo contro la riforma delle pensioni voluta da Macron. Ma il presidente sembra voler andare dritto per la propria strada: «Sono calmo e determinato». 87 i fermi
STATI UNITI
3 ore
Donald Trump sarà messo in stato di accusa
La speaker della Camera Nancy Pelosi ha dato il via alla redazione degli articoli di impeachment: «È in gioco la nostra democrazia. Non ci lascia altra scelta»
STATI UNITI
4 ore
Biden posta il video del vertice Nato: «Il mondo ride di Trump»
Nel filmato diversi leader parlano male del presidente statunitense
STATI UNITI
5 ore
Negli Stati Uniti è boom di "carne vegetale"
Il trend interessa soprattutto i millennial. I produttori di carne (vera) contrattaccano
MONDO
7 ore
I nuovi utenti di Instagram dovranno dichiarare la loro età
«Questi cambiamenti rappresentano un passo in avanti nello sforzo di tutelare i più giovani» comunicano dalla piattaforma social
TURCHIA
8 ore
«Volevo uccidere qualcuno»: era appena evaso
Ha confessato l'assassino della 20enne uccisa due giorni fa
MONDO
8 ore
Il novembre 2019 è stato il più caldo mai registrato
Temperature estremamente miti sono state osservate specialmente nella Siberia orientale, Alaska e Groenlandia
FOTO
POLONIA
9 ore
Esplosione dopo una fuga di gas, otto morti
I corpi dei dispersi sono stati ritrovati
FRANCIA
10 ore
La Francia si ferma per lo sciopero generale
Dagli aerei ai treni, dalla metro alle scuole, fino agli ospedali quasi tutto sarà bloccato per protestare contro la riforma delle pensioni
STATI UNITI
11 ore
Paura a Pearl Harbour: militare spara e uccide due persone
A sparare è stato un uomo che indossava la divisa della Us Navy. Le due vittime sono dipendenti civili del Dipartimento alla difesa
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile