Keystone
+6
FRANCIA
20.04.17 - 21:280
Aggiornamento : 21.04.17 - 00:04

Colpi d'arma da fuoco sugli Champs-Elysées, ucciso un poliziotto

Secondo il portavoce degli Interni l'obiettivo erano proprio gli agenti. L'attentatore è stato abbattuto. Lo Stato Islamico rivendica il gesto

PARIGI - Un agente sarebbe morto a seguito della sparatoria avvenuta stasera sugli Champes Elysées. Altri due poliziotti sarebbe rimasti gravemente feriti. L'uomo che ha sparato per primo è a sua volta stato ucciso. Pierre-Henry Brandet, portavoce del ministero degli Interni, ha riferito che gli uomini delle forze dell'ordine sono stati volutamente presi di mira ma che «non viene scartata alcuna pista».

Secondo quanto riferisce BFMTV sarebbero in corso perquisizioni nella casa del killer, che avrebbe scritto su Telegram di voler uccidere degli agenti di polizia.

Il portavoce del ministero degli Interni francese continua: «Non siamo ancora in grado di svelare l'identità dell'assalitore ucciso. Si tratta di attacco terroristico, contro le forze di sicurezza, spesso prese di mira come i posti molto affollati e i simboli del Paese. Stavolta è stato contro la polizia. L'assalto è stato fatto con un'arma automatica, usata anche in guerra. Non ci sono stati altri eventi da ricollegare alla sparatoria, è un evento isolato, nessun attacco multiplo». 

Anche il Presidente della Repubblica François Hollande, in una conferenza stampa tenutasi alle 23.20, ha spiegato come l'inchiesta stia evidenziando la «matrice terrorista» dell'attacco. Ha inoltre aggiunto che una passante è stata colpita durante la sparatoria.

In tarda serata è poi stato il turno della rivendicazione da parte dello Stato Islamico tramite il suo organo di stampa Amaq.

L'aggressore è arrivato in auto, è sceso con un'arma automatica e ha cominciato a sparare contro un furgone della polizia fermo nei pressi di un semaforo. Un agente è morto sul colpo, altri due sono rimasti gravemente feriti. Il killer dopo l'attacco ha cercato di allontanarsi a piedi, ma è stato ucciso.  «Le forze dell'ordine - continua Pierre-Henry Brandet - sono state colpite direttamente».

La prefettura cittadina ha lanciato un'allerta su Twitter, chiedendo di non recarsi nella zona. L'attacco è avvenuto davanti a un negozio di "Marks & Spencer", grande magazzino britannico.

Alcuni testimoni riferiscono di colpi di kalashnikov: «Una sparatoria violenta».

Gli elicotteri volteggiano sulla zona. Sul posto, riferisce la rete Bfmtv, sono intervenuti i corpi speciali della polizia Bis. La natura dell'attacco non è stata ancora accertata.

Su Twitter il reporter di Canal Plus Jean-Louis Ney, sostiene che la polizia francese sarebbe sulle tracce di Youssouf El Osri, belga arrivato a Parigi con il treno Thalys. Il giornalista posta le informazioni inviate dalla polizia belga a quella francese. Secondo quanto riportano le immagini, durante la perquisizione a casa dell'uomo è stato trovato un biglietto del treno direzione Parigi. L'oggetto della mail specifica «Individuo molto pericoloso in viaggio verso la Francia». Non è dato sapere se l'uomo sia collegato alla sparatoria di stasera.

In Francia tra 3 giorni si svolge il primo turno delle elezioni presidenziali.

Keystone
Guarda tutte le 10 immagini
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
1 ora
Sono loro i vip che hanno guadagnato di più nell'ultimo anno
Lo svela il consueto Forbes, fra sorprese grazie ai successi su Netflix e chi è stato castigato dal coronavirus
STATI UNITI
1 ora
Oggi si tiene la prima cerimonia funebre per George Floyd
L'inizio è fissato per le 19 ora svizzera, oggi davanti al giudice anche 3 degli ex-poliziotti coinvolti nell'omicidio
UNIONE EUROPEA
3 ore
Coronavirus: la Bce quasi raddoppia il piano d'acquisto per l'emergenza
È una sorpresa per molti investitori. L'operazione supera ora i 1'000 miliardi di euro.
ITALIA
3 ore
Il pronto soccorso di Codogno riapre: e c'è già il primo caso sospetto Covid
Il paziente è stato immediatamente isolato.
REGNO UNITO / GERMANIA
4 ore
I genitori di Maddie: è una svolta «potenzialmente molto significativa»
Il sospettato sarebbe stato condannato per uno stupro commesso circa un anno e mezzo prima della scomparsa della bimba
STATI UNITI
5 ore
Mattis: Trump «sta cercando di dividerci»
Dura presa di posizione dell'ex Segretario alla Difesa statunitense contro il presidente
UNIONE EUROPEA
5 ore
«I salvataggi delle compagnie di bandiera sono illegali»
«Vogliamo condizioni di parità» ha dichiarato Michael O'Leary
PORTOGALLO
8 ore
Caso Madeleine McCann, c'è un sospetto
Le indagini hanno permesso di identificare un uomo tedesco di 43 anni
STATI UNITI
9 ore
L'autopsia di George Floyd rivela che era positivo al coronavirus
Proteste pacifiche in molte città Usa, ma a New York 90 nuovi arresti
EUROPA
11 ore
Riconoscimento facciale? Bastano gli occhi, o la camminata
Le mascherine, che bloccano l'operatività del riconoscimento facciale, non hanno effetti su altri sistemi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile