GERMANIA
24.07.16 - 22:220
Aggiornamento : 23:19

Strage di Monaco, arrestato un amico 16enne dello sparatore

E' accusato di essere complice del killer che, venerdì scorso, ha ucciso 9 persone

BERLINO - Nell'ambito dell'inchiesta sulla strage avvenuta venerdì scorso a Monaco di Baviera per mano di un 18enne tedesco-iraniano, che ha ucciso 9 persone e poi si è tolto la vita, la polizia di Monaco informa domenica sera di avere proceduto all'arresto di un 16enne di nazionalità afghana.

L'arresto è avvenuto domenica sera, 24 luglio, attorno alle 18.15, da parte di un commando speciale delle forze di sicurezza della polizia nel quartiere Laim, su ordine del Ministero pubblico di Monaco I.

Il minorenne avrebbe avuto un legame di amicizia con il 18enne tedesco iraniano. Come precisa la polizia, il 16enne afghano si era rivolto alla polizia già venerdì scorso, dichiarando di avere saputo qualcosa a riguardo delle fantasie omicide del 18enne, ed era stato interrogato.

Le indagini hanno portato gli inquirenti a rilevare incongruenze nelle sue dichiarazioni. Il sospetto degli investigatori è che il 16enne sia stato in qualche modo complice del 18enne senza però avere avuto parte attiva nel piano che ha portato al bagno di sangue di venerdì scorso. Il 16enne è quindi accusato di omissione di denuncia di reato penale. Il 16enne sapeva del piano dell'amico 18enne, ma non ha informato le autorità.

Il 16enne avrebbe anche aiutato Ali S., ma su questo punto la polizia sta facendo degli accertamenti, a pubblicare su Facebook il post-trappola con il quale il 18enne aveva invitato le persone sul luogo dell'attentato. 

La polizia monacense, nel suo comunicato, aggiunge un particolare. Infatti riferisce che «non si sa ancora fino a che punto il 16enne arrestato sia responsabile di un invito via Facebook per un incontro in un cinema nei pressi della stazione centrale di Monaco». 

Stando a quanto riferisce la Bild, i due giovani si sarebbero conosciuti nella clinica psichiatrica del quartiere di Monaco di Harlaching, dove erano in cura. 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO
ITALIA
1 ora
Code alle casse e scaffali vuoti: è l’onda del coronavirus
A Milano e in altre città lombarde la gente sta facendo scorta di cibo e di disinfettanti. I carrelli sono pieni
ITALIA
1 ora
Italia terza al mondo per numero di contagi
«Prima o poi bisognerà controllare le frontiere se l'epidemia diventa fuori controllo» ha precisato Marine Le Pen
FOTO E VIDEO
ITALIA
3 ore
«Qui a Codogno abbiamo paura, ma vince la solidarietà»
La testimonianza di un'abitante del comune del Lodigiano, isolato per i prossimi 14 giorni: «È una situazione pesante»
ITALIA
4 ore
C'è una terza vittima del coronavirus. Un contagio a Milano
La paziente era ricoverata in oncologia a Crema. Italia terza al mondo per i contagi
ARABIA SAUDITA
5 ore
Coronavirus: G20 pronto a misure per limitare l'impatto economico
«La ripresa globale resta debole e i rischi al ribasso sull'outlook persistono», fa notare l'organizzazione
ITALIA
8 ore
Il virus chiude la scuola e i carnevali, anche quello di Venezia
In Lombardia e Piemonte niente lezioni (nemmeno all'università), serrate le porte pure di musei e chiese
VIDEO
STATI UNITI
10 ore
Voleva andare nello spazio per dimostrare che la Terra fosse piatta: si schianta al suolo
Si è concluso in tragedia il lancio di Mike "Il Matto" Hughes: «Era il suo sogno»
ITALIA
12 ore
Coronavirus, il mistero dei contagi italiani
«Siamo preoccupati per il numero di contagi che non hanno un legame con viaggi dalla Cina o con persone già malate»
STATI UNITI
13 ore
Bernie Sanders re di Las Vegas sarà lui l'anti-Trump?
Dietro di lui, con un bel distacco, Joe Biden e Buttigieg, mentre Warren e Bloomberg sembrano ormai fuori dai giochi
ITALIA
13 ore
Ecco come si mette in quarantena una città intera
Posti di blocco, polizia ed esercito: così l'Italia vuole fermare il contagio da coronavirus
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile