STATI UNITI
06.04.16 - 09:500

Ruba cioccolata, rischia il carcere a vita

In Louisiana un caso di furto senza importanza fa reagire gli oppositori a una legge sulla recidiva

BATON ROUGE - Il nome di Jacobia Grimes potrebbe entrare negli annali dell’ordine degli avvocati in Louisiana. Il suo caso sta servendo da esempio agli oppositori della cosiddetta legge “dei delinquenti abituali” che permette allo Stato di rinchiudere per decenni piccoli delinquenti che non presentano alcun pericolo. Grimes potrebbe essere uno di questi. Il 34enne rischia infatti da 20 anni di prigione al carcere a vita per il furto - che contesta - di alcune barrette di cioccolata, valore 31 dollari, riporta il Metro.co.uk

Siccome non è la prima volta che viene pizzicato, il procuratore ha deciso che le sue recidive devono essere definite come crimine piuttosto che come semplice reato. Una scelta contestata sul sito dell’associazione Think Progress che si batte contro questa legge. Il giudice stesso che si è ritrovato il caso davanti ne è stato scioccato. «Non è nemmeno divertente, da 20 anni al carcere a vita per una barretta di Snickers, o due, o tre o quattro», ha dichiarato. «Questo dimostra l’assurdità della legge», ha aggiunto uno degli avvocati di Grimes.

Secondo Think Progress, la Louisiana è la capitale mondiale della reclusione» Il suo tasso di incarcerazione è tre volte più alto di quello della Cina e venti volte più alto di quello della Germania. In questo Stato, la maggior parte delle prigioni sono delle istituzioni a scopo di lucro. Un’industria che rappresenta quasi 200 milioni di dollari.

TOP NEWS Dal Mondo
CINA
41 min
Coronavirus: i morti sono 9, i casi 440
Le autorità cinesi hanno chiesto l'aiuto degli esperti dell'Organizzazione mondiale della sanità. Si segnala un caso anche a Macao
STATI UNITI
1 ora
Problemi agli airbag, Toyota richiama 3,4 milioni di auto
La maggior parte dei veicoli interessati si trova negli Usa
ARABIA SAUDITA
1 ora
«Il principe bin Salman hackerò il telefono di Jeff Bezos»
Sarebbe avvenuto cinque mesi prima dell'omicidio di Jamal Khashoggi, collaboratore del Washington Post - di proprietà del fondatore di Amazon
CINA
1 ora
L'Oriente con la mascherina torna a spaventare il mondo
Il coronavirus comparso a Wuhan, in Cina, risveglia la paura di un contagio globale. Era già successo con la Sars nel 2003, poi con la Mers, l'aviaria...
FOTO
SUDAN
2 ore
Malati e malnutriti, corsa contro il tempo per salvare 4 leoni
I grossi felini sono rinchiusi allo zoo di Khartum in pessime condizioni. Le loro ossa sporgono da sotto la pelle. Le foto sono diventate virali sui social
STATI UNITI
8 ore
Boom di abbonati Netflix con “The Witcher” e “The Irishman”
Negli ultimi tre mesi del 2019 il numero degli utenti iscritti al servizio di streaming è aumentato di 8,8 milioni di unità
STATI UNITI
9 ore
Uccide un coyote a mani nude per proteggere il figlio
L'animale aveva probabilmente già attaccato una donna poche ore prima
CINA
11 ore
«Mia madre non conta nemmeno fra le vittime del coronavirus»
Le testimonianze di alcuni cittadini di Wuhan parlano di parecchi contagi non registrati, una tesi sostenuta anche dagli esperti internazionali
FOTO
PAESI BASSI / NORVEGIA
13 ore
L'autoritratto è «inequivocabilmente» opera di Van Gogh
Gli esperti del museo di Amsterdam hanno confermato l'autenticità del dipinto. Sarà ora parte di un'esposizione nel museo olandese prima di fare ritorno a Oslo, nel 2021
FRANCIA
13 ore
Parigi pronta a fare marcia indietro sulla "web tax"
Per evitare attriti con gli Stati Uniti, la Francia valuta di sospendere la riscossione del balzello rivolto ai giganti di internet
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile