STATI UNITI
06.04.16 - 09:500

Ruba cioccolata, rischia il carcere a vita

In Louisiana un caso di furto senza importanza fa reagire gli oppositori a una legge sulla recidiva

BATON ROUGE - Il nome di Jacobia Grimes potrebbe entrare negli annali dell’ordine degli avvocati in Louisiana. Il suo caso sta servendo da esempio agli oppositori della cosiddetta legge “dei delinquenti abituali” che permette allo Stato di rinchiudere per decenni piccoli delinquenti che non presentano alcun pericolo. Grimes potrebbe essere uno di questi. Il 34enne rischia infatti da 20 anni di prigione al carcere a vita per il furto - che contesta - di alcune barrette di cioccolata, valore 31 dollari, riporta il Metro.co.uk

Siccome non è la prima volta che viene pizzicato, il procuratore ha deciso che le sue recidive devono essere definite come crimine piuttosto che come semplice reato. Una scelta contestata sul sito dell’associazione Think Progress che si batte contro questa legge. Il giudice stesso che si è ritrovato il caso davanti ne è stato scioccato. «Non è nemmeno divertente, da 20 anni al carcere a vita per una barretta di Snickers, o due, o tre o quattro», ha dichiarato. «Questo dimostra l’assurdità della legge», ha aggiunto uno degli avvocati di Grimes.

Secondo Think Progress, la Louisiana è la capitale mondiale della reclusione» Il suo tasso di incarcerazione è tre volte più alto di quello della Cina e venti volte più alto di quello della Germania. In questo Stato, la maggior parte delle prigioni sono delle istituzioni a scopo di lucro. Un’industria che rappresenta quasi 200 milioni di dollari.

TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile