ITALIA
13.08.15 - 08:450

Sequestrati 74 milioni di prodotti contraffatti

Denunciati 676 responsabili, 12 dei quali tratti in arresto

ROMA - Quasi 74 milioni di prodotti contraffatti ed insicuri sono stati sequestrati nel corso di 1'634 interventi, che hanno permesso anche di denunciare 676 responsabili, 12 dei quali tratti in arresto e scoprire 6 opifici industriali utilizzati per la produzione delle merci irregolari. Questo il primo bilancio del piano estivo di controlli della Guardia di Finanza italiana a tutela dei consumatori, a contrasto della contraffazione e dell'abusivismo commerciale nelle aree balneari e nelle città d'arte.

In dettaglio, quasi 30 milioni di pezzi sono risultati contraffatti, altri 3 milioni sono stati sequestrati per violazione delle norme a tutela del Made in Italy e più di 40 milioni per quelle sulla sicurezza dei prodotti. I sequestri sono aumentati sensibilmente rispetto all'estate del 2014. Le indagini partono dai punti di smercio e vendita, concentrati nelle località di villeggiatura, e puntano a ricostruire l'intera filiera del falso e della distribuzione, fino ai produttori/importatori ed ai centri di stoccaggio della merce illecita.

Inoltre, sono stati controllati 905 distributori stradali di carburante in tutto il territorio nazionale. Più di 200 le violazioni contestate, tra cui quasi 80 alla disciplina sui prezzi con sanzioni amministrative a carico dei gestori degli impianti. Nei casi più gravi, invece, 24 responsabili sono stati denunciati alle Procure della Repubblica italiana insieme al sequestro di oltre 354 mila litri di prodotti petroliferi. Le attività ispettive si svolgono attraverso il riscontro del carburante erogato con l'importo pagato dagli utenti, mediante verifiche sulla qualità dei prodotti per individuare miscelazioni abusive con sostanze dannose per gli autoveicoli e controlli sul rispetto della disciplina dei prezzi.

I controlli in corso nelle aree costiere, balneari e montane sono indirizzati anche a tutela delle imprese regolari, che in questo periodo puntano su un maggiore afflusso di clientela. Quasi 450 sono i venditori risultati completamente abusivi per totale assenza di licenze e permessi previsti dalla normativa commerciale e di pubblica sicurezza. Oltre 1'400 i venditori e gli esercenti che, seppure in possesso delle prescritte autorizzazioni, non hanno rispettato gli obblighi fiscali risultando, quindi, evasori totali. Nei loro confronti, i reparti della Guardia di Finanza hanno avviato specifici approfondimenti operativi finalizzati alla corretta individuazione del giro di affari nascosto al fisco. Oltre 1'300 sono, invece, i lavoratori "in nero" individuati, tra cui 13 minori. Infine, sono stati eseguiti 500 interventi a contrasto degli affitti irregolari di seconde e terze case nelle principali località di villeggiatura; violazioni sono state riscontrate nella metà dei casi.

Il piano operativo dei controlli proseguirà per tutto il periodo estivo.

ats ansa

TOP NEWS Dal Mondo
COREA DEL SUD
14 min
Aumento dei contagi, richiudono le scuole
Gli studenti erano tornati nelle classi solamente una settimana fa
CINA
1 ora
Volkswagen investe nell'elettrico
Per il momento, il colosso automobilistico punta sul mercato cinese
STATI UNITI
2 ore
Terza notte di scontri a Minneapolis, colpito anche il commissariato
Un corteo ha marciato per le vie della città, urlando slogan contro la polizia e il presidente americano
VIDEO
AUSTRALIA
4 ore
Ash, il primo koala nato nel parco dopo gli incendi
I guardiani hanno deciso di dargli un nome simbolico, che richiama la tragedia che ha colpito per mesi il Paese
UNIVERSO
10 ore
Un pianeta abitabile a soli quattro anni luce di distanza?
Un team internazionale di ricercatori indaga sull'abitabilità di Proxima b
HONG KONG
11 ore
Si alza l'ombra della Cina: l'inferno torna a Hong Kong
Le leggi al vaglio minano i diritti civili e le libertà del popolo di Hong Kong, l'allarme di Amnesty International
FRANCIA
13 ore
Saltano 15mila posti di lavoro da Renault
Il costruttore spera di gestire i tagli attraverso le uscite volontarie, misure di mobilità interna e riqualificazione
VENEZUELA / USA
14 ore
Band venezuelane finanziate dagli Usa per «promuovere la libertà d'espressione»
L'idea era quella di destabilizzare il governo Chavez nel 2011. La stessa tattica è stata attuata anche a Cuba
FRANCIA
16 ore
«Favorevoli a riaprire i confini interni europei il 15 giugno»
Il Governo francese ha presentato oggi la prossima fase di riapertura del Paese
NUOVA ZELANDA
16 ore
L'89% dei neozelandesi vuole continuare a lavorare da casa
Lo indica uno studio dell'Università di Otago: il 73% sostiene di essere stato "ugualmente o più produttivo"
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile