STATI UNITI
21.03.15 - 21:560
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

Isis pubblica foto e indirizzi di 100 militari Usa: "Uccideteli"

Secondo il New York Times, il gruppo terroristico afferma che i militari indicati hanno partecipato alle operazioni anti-terrorismo in Siria, Iraq, Yemen ed in altre località

WASHINGTON - Nuova inquietante minaccia online dello Stato Islamico. Su un sito sono stati pubblicati i nomi, le foto e gli indirizzi di 100 militari americani dall'Isis che esorta i suoi membri e simpatizzanti negli Stati Uniti ad ucciderli.

Secondo quanto riporta il sito del New York Times, il gruppo terroristico afferma che i militari indicati hanno partecipato alle operazioni anti-terrorismo in Siria, Iraq, Yemen ed in altre località.

"Estraendo dall'enorme quantità di dati che abbiamo da diversi server e database, abbiamo deciso di diffondere 100 indirizzi in modo che i nostri fratelli in America possano fare i conti con voi - afferma sul sito una sedicente Hacking Division dell'Isis - ed ora che vi abbiamo reso le cose più facili dandovi gli indirizzi, l'unica cosa che dovere fare è il passo finale, che cosa state aspettando?".

Pentagono e Fbi hanno detto al quotidiano di essere al corrente di queste nuove minacce su cui si sta indagando. Non si ritiene che le informazioni sui militari siano state ottenute violando i sistemi informatici governativi, ma che la maggior parte delle informazioni possano essere stata rinvenute sui siti di ricerca di indirizzi e sui social media, come ha specificato una fonte del Pentagono.

I nomi sarebbero stati estratti dai rapporti diffusi al pubblico dei militari concernenti le operazioni anti-terrorismo. Ma nella lista sarebbero inseriti nomi di militari di stanza negli Stati Uniti o altrove che non hanno avuto niente a che fare con la campagna anti-Isis avviata la scorsa estate.

Come per esempio equipaggi di B-52 di stanza in Louisiana o North Dakota. Nella lista vi sono anche diverse donne, ma i loro volti sono oscurati. Una delle foto appare essere stata scattata durante un incontro tra il presidente Obama e i militari.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
3 ore
Località isolate: non si entra e non si esce nelle aree focolaio
Un decreto legge per l'emergenza coronavirus. Salgono a 76 i contagi. Università chiuse, rinviata la Serie A
FOTO
ITALIA
7 ore
Codogno centro di un focolaio è diventato un paese fantasma
Tutto chiuso per strada, cittadini relegati in casa che comunicano con chiamate, messaggi e social network. Le immagini
ITALIA
8 ore
Salta anche la fiera degli occhiali di Milano
Mido è la più importante manifestazione del settore a livello mondiale. Era prevista dal 29 febbraio al 2 marzo
ITALIA
9 ore
Coronavirus: un caso anche in Piemonte, un altro a Milano
Il 40enne «è entrato in contatto con il ceppo lombardo». Ricoverato un 78enne di Sesto San Giovanni
ITALIA
11 ore
Coronavirus, in Italia 52 casi. «Primi per numero di contagi»
La prima vittima è un 78enne veneto. La seconda una 77enne che viveva da sola a Casalpusterlengo. Stabile il "paziente1"
STATI UNITI
14 ore
Wells Fargo ha patteggiato con le autorità Usa per 3 miliardi di dollari
Si chiude così il clamoroso scandalo dei "conti fantasma", la banca si scusa: «Nostra condotta fu riprovevole»
ITALIA
15 ore
Bimbo cade dal carro di carnevale e perde la vita
È successo a Sciacca, in provincia di Agrigento, subito annullata la manifestazione
REGNO UNITO
18 ore
Incriminato l'uomo che ha pugnalato alla gola il muezzin
L'accoltellatore era un britannico che si fingeva musulmano da diverso tempo ma per la polizia non è terrorismo
STATI UNITI
1 gior
Weinstein: giuria divisa sulle imputazioni più gravi
Il giudice ha ordinato di proseguire con la camera di consiglio
STATI UNITI
1 gior
La città di New York accusata di frode nei confronti dei suoi tassisti
Il Procuratore generale dello Stato americano coinvolto ha chiesto alla città di restituire 810 milioni ai suoi autisti
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile