FRANCIA / SVIZZERA
02.03.15 - 13:000
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

Il supertestimone: "UBS non è stata sufficientemente punita"

Bradley Birkenfeld ha apprezzato l'impegno dei giudici francesi che indagano contro il colosso bancario

PARIGI - Il giudice francese che indaga sulle presunte pratiche illecite della banca sta compiendo un lavoro assolutamente migliore rispetto alle autorità americane: lo afferma l'ex dipendente di UBS Bradley Birkenfeld, testimone chiave contro l'istituto elvetico negli USA, in una intervista pubblicata oggi dal giornale romando "Le Temps", dopo essere stato interrogato venerdì scorso a Parigi dal giudice istruttore Guillaume Daïeff.

Le testimonianze di Birkenfeld avevano avuto un ruolo chiave negli USA nelle indagini su casi di evasione fiscale che avevano coinvolto la grande banca elvetica. Oggi vive in regime di libertà vigilata ma la giustizia americana gli ha concesso di recarsi in Francia per alcuni giorni per rispondere alle domande del giudice Daïeff in qualità di testimone. Birkenfeld ha infatti lavorato per diversi anni per UBS a Ginevra ed è dunque ritenuto avere informazioni utili sulle pratiche della banca in Francia, dove UBS è accusata di aver reclutato illegalmente ricchi clienti e di averli aiutati ad evadere il fisco.

Una conoscenza che Birkenfeld conferma nell'intervista. "Siamo chiari: UBS non sa quel che io so" di lei, afferma: "Ho vissuto in Svizzera per 15 anni. All'UBS, ero in contatto con colleghi di altri servizi (...), ho partecipato a una cena privata con l'équipe incaricata dei clienti francesi".

Egli dice di aver accettato di testimoniare in Francia perché "è il paese più importante, dopo gli Stati Uniti, a indagare sulle attività offshore della banca" e rileva che UBS non è stata sufficientemente punita oltre Atlantico.

Birkenfeld continua "a credere che il governo americano abbia voluto proteggere clienti politicamente potenti e ultraricchi" e deplora che il Dipartimento di giustizia abbia rifiutato di convocarlo a testimoniare nel processo contro Raoul Weil, l'ex responsabile di UBS per la gestione patrimoniale negli USA prosciolto lo scorso novembre in Florida.

In una dichiarazione inviata a "Le Temps", UBS afferma che la credibilità di Birkenfeld, "che non ha mai lavorato nel business in questione", "dovrebbe essere molto limitata".

I giudici di Parigi indagano dall'aprile 2012 sulle pratiche di UBS nei confronti di ricchi clienti francesi. La banca è stata formalmente accusata di reclutamento illecito di ricchi clienti e di riciclaggio aggravato del provento di frode fiscale per averli aiutati ad evadere le imposte.

Concretamente l'istituto elvetico, secondo fonti giudiziarie citate dai media francesi, è accusato di aver consentito per diversi anni - dal 2004 al 2012 - ad alcuni suoi agenti commerciali di recarsi dai più facoltosi clienti in Francia, in violazione della legge, per proporre loro meccanismi con cui occultare parte dei loro depositi oltre frontiera. Per nascondere le transazioni sarebbe stata messa in campo anche una doppia contabilità.

Nell'ambito del contenzioso in atto la banca ha dovuto versare una cauzione di 1,1 miliardi di euro, una somma del tutto inconsueta, che UBS ha contestato invano davanti alla Corte d'appello di Parigi e poi davanti alla Corte di Cassazione.

Le testimonianze di Birkenfeld - condannato a 40 mesi di carcere nell'agosto 2009 per aver aiutato alcuni ricchi americani a evadere le tasse - avevano avuto un ruolo chiave nelle indagini della giustizia statunitense su casi di evasione fiscale che avevano coinvolto la grande banca elvetica. Per risolvere il contenzioso, UBS era stata costretta al termine di un lungo braccio di ferro a sborsare 780 milioni di dollari e a consegnare al fisco americano i nomi di numerosi evasori. In cambio di queste informazioni, ritenute dal fisco americano "eccezionali per la loro ampiezza che per la loro entità", Birkenfeld ha ricevuto un compenso record di 104 milioni di dollari.

TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
2 ore

Chiama Uber per trasportare droga: arrestato

Un 22enne ha trovato un conducente che, con il suo stile di guida, ha attirato su di sé l'attenzione della polizia

VIDEO
STATI UNITI
4 ore

Donna uccisa in casa da un poliziotto: era stato chiamato per controllare che stesse bene

Suscita critiche in Texas l'intervento di un agente, bianco, ai danni di una 28enne afroamericana

GERMANIA
6 ore

Psicosi attentati: polizia blinda ragazzini con armi ad aria compressa

Un intervento in forze a Normiberga per un 13enne e un 14enne con pistole softair che se la sono cavata con un ammonimento

SIRIA
9 ore

Raid turco in Siria uccide almeno un giornalista

Intanto i leader internazionali fanno pressione su Erdogan, Merkel: «Stop all'attacco», Trump invece minaccia sanzioni e ritira 1'000 soldati dall'area

GERMANIA
11 ore

Si trova un masso da 3 tonnellate in mezzo all'autostrada: morto automobilista

L'uomo non è riuscito a evitarlo ed è deceduto sul posto. La sua vettura è andata immediatamente in fiamme

SIRIA
13 ore

Tenere in carcere i foreign fighter dell'Isis «non è più una priorità»

Lo comunicano le forze curde siriane, impegnate a contrastare l'offensiva turca: «Chi voglia trovare una soluzione è il benvenuto»

FOTO
GIAPPONE
16 ore

Hagibis: il bilancio sale a 18 morti e 13 dispersi

Le operazioni di soccorso continuano senza sosta nell'arcipelago centro-orientale, in particolare nella città a nord di Nagano

STATI UNITI
1 gior

La California dice addio alla pelliccia

Dal 2023 lo Stato sarà il primo a vietare la vendita e la produzione di nuovi prodotti derivanti dall'uccisione di animali

ITALIA
1 gior

La promessa di Salvini: «Se stravinco in Umbria mando a casa il Governo»

L'ex ministro dell'interno pensa alle elezioni regionali del 27 ottobre e attacca Di Maio, Conte, Renzi e Zingaretti: «Incapaci, poltronari e traditori»

REGNO UNITO
1 gior

Pioggia di arresti alle proteste per il clima: «Tra loro anche una principessa»

Esmeralda, zia del re del Belgio, è stata fermata e in seguito rilasciata senza accuse negli scorsi giorni a Londra

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile