Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STF (Alexander Zemlianichenko)
Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha spiegato che ci vorrà del tempo prima che Mosca riesamini il documento inviato da Usa e Nato e che «non bisognerà aver fretta».
RUSSIA / UCRAINA
27.01.22 - 22:000

«Non ci sono molte ragioni per essere ottimisti», ma Mosca continuerà a discutere

La risposta fornita da Usa e Nato è invece stata gradita da Kiev: «Nessuna obiezione dal lato ucraino»

MOSCA - Il Cremlino non è per nulla entusiasta delle risposte ricevute ieri da Usa e Nato in merito alle proposte sulla sicurezza. Il portavoce Dmitry Peskov ha spiegato che ci vorrà del tempo prima che Mosca riesamini il documento e che «non bisognerà aver fretta», anche perché il segretario di Stato americano Antony Blinken e il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg «sono stati forti e chiari sulla non accettazione delle principali preoccupazioni espresse dalla Russia», come riferisce il Guardian.

«Quindi non ci sono molte ragioni per essere ottimisti» ha aggiunto Peskov. Il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov ha aggiunto che comunque lo spazio per dialogare è ancora presente, anche se Mosca non ha ricevuto la risposta auspicata sull'espansione a est dell'Alleanza atlantica. Una guerra tra Russia e Ucraina sarebbe «inaccettabile» e che «il nostro paese non ha intenzione di attaccare nessuno», ha ribadito un portavoce del ministero degli Esteri.

Una risposta che invece va bene a Kiev, che ha potuto visionarla in anteprima: «Nessuna obiezione dal lato ucraino» ha dichiarato il ministro degli Esteri Dmytro Kuleba. «Nessuna decisione sull'Ucraina senza l'Ucraina. Regola d'oro».

Venerdì è in programma il colloquio tra il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo francese Emmanuel Macron. Al centro della telefonata ci sarà proprio la questione ucraina. Mentre il cancelliere tedesco Olaf Scholz - criticato in patria e fuori per la sua posizione, giudicata eccessivamente tiepida - incontrerà il presidente Usa Joe Biden nel corso della visita a Washington in programma il 7 febbraio.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
2 ore
Sparatoria alle elementari: almeno 19 i bambini morti
Si contano inoltre anche due vittime adulte. Il killer, il 18enne Salvador Ramos, era un ex allievo.
RUSSIA
2 ore
La sorte di chi ha deluso Putin
Spariti, silurati, arrestati: sono diversi i comandanti e politici al fianco dello "zar" che non si sono più visti
UNIONE EUROPEA
2 ore
Sempre più pesticidi pericolosi nella frutta europea
La denuncia arriva da un rapporto del Pesticide Action Network che ha analizzato quasi 100'000 campioni
STATI UNITI
10 ore
Sparatoria alle elementari: morti 14 bambini
School shooting in Texas. La strage è tra le più gravi nella storia recente degli Stati Uniti
SVIZZERA/MONDO
10 ore
«Parlare con Putin? Non vale la pena discutere con un malato»
Il sindaco di Kiev era ospite in remoto del Wef: «Ogni euro dato alla Russia è sporco di sangue ucraino»
GERMANIA
11 ore
Schroeder è uscito da Gazprom
L'ex cancelliere lo ha annunciato tramite Linkedin
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
LIVE
Sarà un mese molto difficile per il Donbass
La Commissione Ue: «Putin sta usando il tema alimentare come un'arma». E «l'impatto si sente non solo sull'Ucraina».
GERMANIA
17 ore
«21 giorni d'isolamento per chi contrae il vaiolo delle scimmie»
Lo ha annunciato oggi a Brema il Ministro della Sanità tedesco, Karl Lauterbach
REGNO UNITO
22 ore
Per questa festa Johnson non è stato multato
Emergono nuove foto da Downing Street: l'opinione pubblica mette in dubbio il processo decisionale della polizia
UCRAINA
1 gior
Quei bombaroli siriani che Putin è pronto a schierare in Ucraina
Si tratta del corpo di artificieri che ha inventato le strazianti “barrel bombs” usate da Assad per far strage di civili
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile